“Inseguimento, sulle tracce di Edoardo”: a San Cataldo passeggiata nel nome di De Candia

giovedì 10 agosto 2017
Sabato 12 agosto iniziativa culturale a San Cataldo collaterale alla mostra allestita negli spazi del complesso museale di San Francesco delle Scarpa “Edoardo De Candia Amo.Odio.Oro”. Partenza dal Faro, alle 20.

Una passeggiata nei luoghi di Edoardo De Candia, a San Cataldo, sulle tracce dell'artista più discusso e talentuoso, che ha trovato riconoscimento solo dopo la sua morte. Inseguimento - sulle strade di Edoardo, è un'iniziativa culturale a cura di Mauro Marino (Fondo Verri). L'appuntamento di sabato 12 agosto è il secondo organizzato per ricordare il pittore e l'uomo, che nel Salento ha finito i suoi giorni e prodotto la maggior parte delle sue opere. Il mare cui tanto era legato sarà dunque occasione di memoria, a latere della mostra che ha finalmente visto la luce nel complesso museale di San Francesco della Scarapa, allestita da Big Sur.

Alla giornata partecipano i musicisti Stefano Del Vecchio, Gianpiero Cignani, Roberto Gagliardi, il cantante Beppe Lia, gli attori Piero Rapanà e Simone Franco, lo scrittore Maurizio Nocera e gli ospiti che si aggiungeranno strada facendo. La passeggiata, che prenderà il via alle 20 al faro di San Cataldo, si concluderà nello spazio antistante il Lido York. Sarà dedicata alle parole di Edoardo De Candia con una drammaturgia tratta dall’intervista a Edoardo realizzata da Silvia Mangia nel 1984 e da testi tratti dalla cartella edita da Maurizio Nocera e Antonio Verri, “Il cielo in testa – Disegni erotici di Edoardo De Candia “Excelsus Magister”, il testo di Edoardo: “I tuoi passi stanchi poeta” e “Signora, immagine dei miei sogni erotici” voci della serata gli attori Piero Rapanà e Simone Franco, lo scrittore Maurizio Nocera e gli ospiti che si aggiungeranno strada facendo. L’idea dell’incontro a San Cataldo è quella di una festa da ambientare nei pressi del Faro, luogo di arrivo e di sosta di Edoardo. Nel corso della serata saranno proposti dei tributi all’opera e alla figura di De Candia con l’intervento del cantautore Beppe Elia che a Edoardo ha dedicato una canzone per l’occasione riarrangiata dal duo Del Vecchio-Cignani; la proiezione della clip “Edoardo, arrivano gli americani!” di Fernando Bevilacqua e la lettura del poemetto “Fuoco! Odoacre, fuoco!” di Maurizio Nocera.

Edoardo De Candia, il pittore, era un “camminate” e ancora lo è nel ricordo di chi ha vissuto Lecce ai tempi della sua presenza. Presenza di strada, quotidiana, vagabonda e insieme metodica nell’attraversare la città. Un percorso esatto dalla sua casa in via Monte Sabotino, verso Porta Rudiae e da lì attraversando il centro storico fino a San Cataldo, a piedi o in autostop negli ultimi anni. Una consuetudine che “Inseguimento” vuole rievocare ripercorrendo le strade della sua “solitaria” passeggiata, i luoghi del suo “ciondolare” disincantato e irriverente con tre appuntamenti pensati “in cammino”.

“Per molti di noi – ragazzini negli anni Sessanta - Edoardo era soprattutto un incontro estivo. Quando s’andava al mare la corriera bluette che si “scompisciava” di risate ai racconti dell’Antonello (la “cameriera” di Melendugno), carica di borse di paglia e di canotti gonfiati, lo intercettava a mezza via, sulla strada fiorita d’oleandri e tutti a dire: “Naa, l’Edoardu!”. Figlio di tutti, anche dei figli, nella spensieratezza degli Anni Sessanta, bonaria e crudele la città lo digeriva, giorno dopo giorno. A San Cataldo lo rivedevi con i calzoncini rosso-bordeaux camminare sul bagnasciuga, dalla “torre-fascio” dello York tinta di celeste fino alle case di legno subito dopo Lido Turrisi. Poi si perdeva, chissà per dove”.

La prima passeggiata, di “Inseguimento” si è tenuta lo scorso lunedì 10 luglio 2017, in occasione dell’inaugurazione della mostra “Amo-Odio-Oro” a cura di Lorenzo madaro e Brizia Minerva allestita negli spazi del Complesso Museale di San Francesco della Scarpa.
La terza passeggiata e ultima passeggiata avrà luogo venerdì 29 settembre, ambienterà per le strade di Lecce una conversazione sulla “Filosofia del camminare”.

Regione Puglia - Teatro Pubblico Pugliese - Apulia Film Commission
Provincia di Lecce - Istituto di Culture Mediterranee - Museo Sigismondo Castromediano. "Inseguimento - Sulle tracce di Edoardo"è un’iniziativa collaterale della mostra "Edoardo De Candia - Amo.Odio.Oro" a cura di Lorenzo Madaro e Brizia Minerva, allestita da Bigsur negli spazi del Complesso Museale di San Francesco della Scarpa (ex Convitto Palmieri) a Lecce.
Visitabile fino al 30 settembre (tutti i giorni dalla 10.00 alle 12.30 / 18.00 – 22.00)
 
Altri articoli di "Cultura"
Cultura
19/11/2017
Dal 23 al 26 novembre a Campi Salentina, in provincia di Lecce, la ventiduesima edizione ...
Cultura
17/11/2017
L’affascinante storia della Sacra Sindone e i suoi ...
Cultura
14/11/2017
È stata inaugurata la mostra nazionale itinerante ...
Cultura
11/11/2017
Un appuntamento folcloristico che nel Salento ha un ...
Il ristorante Nazionale di Lecce torna con i suoi live, su progetto di Carolina Bubbico. Giovedì 16 novembre ore ...