"Aspettando San Lorenzo: a Gallipoli arte, teatro e osservazioni astronomiche

martedì 8 agosto 2017
A Gallipoli le sale del castello si animano di eventi: mostre, rappresentazioni teatrali e astronomia.

Nella Sala Ennagonale del Castello di Gallipoli, in provincia di Lecce, prosegue la mostra "I porti del Re", nove grandi opere dell'artista tedesco Jacob Philipp Hackert (1737-1807), raffiguranti altrettanti porti pugliesi (Gallipoli, Barletta, Bisceglie, Brindisi, Manfredonia, Monopoli, Otranto, Taranto e Trani) del Regno di Napoli. Ogni mercoledì il Castello, gestito dal 2014 dall’Agenzia di Comunicazione Orione, ospiterà un appuntamento speciale per gli amanti della storia e dell'arte. Gli spettatori (ingresso 7 euro) potranno infatti partecipare a una visita teatralizzata in costume, a cura del Teatro Le Giravolte, (doppio turno ore 19 e 20) accompagnati da guide che indosseranno gli abiti dei marinai e dei popolani ritratti nel Porto di Gallipoli firmato da Hackert. Un appuntamento per immergersi nel regno borbonico di fine '700 e per degustare un aperitivo a tema al bar 51Nodi sulle terrazze del Castello. 

Inoltre, mercoledì 9 agosto dalle 20.30 con "Aspettando San Lorenzo" tutti i visitatori avranno la possibilità di scrutare il cielo e le stelle grazie ad una serata astronomica e di degustazione. Il cielo di agosto si presenta dominato dalla scia luminosa della Via Lattea e dall'asterismo del Triangolo Estivo. La Via Lattea attraversa il cielo da nord-nord-est a sud-sud-ovest, e appare divisa da una banda scura logitudinale, la fenditura del Cigno; proprio nella costellazione del Cigno, la cui parte settentrionale si presenta allo zenit, si trova la parte più intensa della Via Lattea dell'emisfero boreale: è compresa tra le stelle Sadr e Albireo, che formano l'asse inferiore di quello che viene chiamato asterismo della Croce del Nord; con un semplice binocolo si possono osservare ricchissimi campi stellari, con varie associazioni di astri minuti e spesso dai colori contrastanti. La costellazione del Sagittario sullo sfondo del centro della Via Lattea. L'asterismo del Triangolo estivo è un punto di riferimento irrinunciabile per reperire le principali costellazioni: il vertice più settentrionale Deneb (la stella meno luminosa delle tre) domina la costellazione del Cigno, Vega, la più brillante, quella della Lira; la più meridionale, Altair, è l'astro principale della costellazione dell'Aquila. La Via Lattea prosegue verso sud, dove si trova il rigonfiamento che indica il centro galattico; qua, compresi tra la brillante costellazione dello Scorpione, ormai prossimo al tramonto, e del Sagittario, si concentra un gran numero di ammassi globulari, alcuni dei quali, come M22, visibili anche con un binocolo. A nord, l'asterismo del Grande Carro si mostra sempre più basso sull'orizzonte; le sue stelle di coda possono essere usate, scendendo a sud, per reperire Arturo, la stella rossa della costellazione del Boote. Ad est, si evidenzia sempre più alto il Quadrato di Pegaso, che sarà l'asterismo dominante nei mesi autunnali; verso sud-est, l'Aquario è completamente visibile.

Le nove grandi tele in mostra nella sala ennagonale furono realizzate su commissione di re Ferdinando IV di Borbone che nella primavera del 1788 incaricò il pittore ufficiale di corte di ritrarre in dipinti e disegni tutti i porti pugliesi. I visitatori, inoltre, approderanno nel "Porto animato" a cura di Openlabcompany, potranno apprezzare la mostra fotografica “Alle porte del mare” a cura dell’associazione Obiettivi e fare un selfie con i protagonisti del porto di Hackert. La mostra, a cura di Luigi Orione Amato e Raffaela Zizzari, prodotta dal Castello in collaborazione con la Reggia di Caserta e il Comune di Gallipoli, è stata inaugurata martedì 20 giugno con la partecipazione dello storico dell’arte, docente universitario, autore e conduttore televisivo Philippe Daverio, del direttore generale della Reggia di Caserta Mauro Felicori (insigniti anche del Premio Barocco 2017) e Claudia Nordhoff, storica dell’arte tedesca, collaboratrice della Casa di Goethe di Roma, che ha dedicato numerosi studi al pittore tedesco Hackert e ai suoi contemporanei.

Info e prenotazioni
0833262775 
info@castellogallipoli.it - www.castellogallipoli.it
Altri articoli di "Tempo libero"
Tempo libero
17/08/2017
Il 21 agosto sagra dedicata al grano nel paese salentino: ...
Tempo libero
16/08/2017
Questa sera, 16 agosto, a partire dalle 21 nell'oasi delle Cesine serata di natura e ...
Tempo libero
09/08/2017
Venerdì 11 agosto presso i Giardini Unicef ...
Tempo libero
06/08/2017
Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in ...
Il borgo poco distante da Otranto sui anima dei profumi e dei sapori tradizionali del Salento: da questa sera, 18 ...