Strani graffiti nella grotta nascosta: eccezionale scoperta a Otranto

lunedì 7 agosto 2017

Navi e croci sono incise sulle parenti della cavità nascosta situata lungo la valle dell'Idro. Probabilmente è il racconto dell'invasione turca.

Lungo la valle dell'Idro si trova una cavità artificiale di cui ancora non si era avuta segnalazione. Totalmente nascosta da un fitto canneto, si compone di due ambienti principali divisi da un setto litoide. Come racconta la pagina Salentoacolory, il primo ambiente adibito a stalla vede due mangiatoie alle estremità di un sedile a "L" e alcune nicchie. Il secondo ambiente, probabilmente adibito a deposito o abitazione, presenta due ambienti minori satelliti 
scavati uno all’ingresso e l’altro sul fondo. Il tetto nei pressi dell’ingresso è parzialmente collassato e il materiale di risulta occupa il livello di calpestio.

La grotta è localizzata lungo la diramazione Carlo Magno dell’Idro subito dopo il ponte.
 Ancora una nave mono albero con vele e timone. Sopra un crocefisso stilizzato, forse una rappresentazione degli eventi del 1480. All'interno della grotta il graffito di una nave mono albero con vele e timone. Sopra un crocefisso stilizzato. Una nave capovolta, un nome e una data e poi uno strano graffito che sembra un crocefisso capovolto.
L’ingresso della grotta è totalmente ostruito dal canneto, mentre la volta è parzialmente crollata, e il crollo appare recente.

Altri articoli di "Arte e archeologia"
Arte e archeologi..
10/11/2017
È stato rinvenuto un altare attribuibile al tempio ...
Arte e archeologi..
10/11/2017
Il Maestro d’affresco Antonio De Vito, originario di ...
Arte e archeologi..
31/10/2017
L'esposizione dal 12 al 19 novembre in piazzetta della Chiesa Greca. Appuntamento dal ...
Arte e archeologi..
25/10/2017
La conferenza di presentazione si terrà ...
Il ristorante Nazionale di Lecce torna con i suoi live, su progetto di Carolina Bubbico. Giovedì 16 novembre ore ...