Appello del sindaco ai leccesi: "Donate il sangue". Poi si sottopone al prelievo

mercoledì 12 luglio 2017

Il sindaco Carlo Salvemini ha incontrato il primario del reparto di Ematologia e la direttrice dell’Asl Melli: poi ha accolto l’invito a donare.

Il sindaco di Lecce Carlo Salvemini ha visitato il Centro trasfusionale dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce, incontrando il dottor Nicola Di Renzo, primario del reparto di Ematologia, e la direttrice generale della Asl di Lecce Silvana Melli.

L'incontro è stato utile per fare il punto sulla disponibilità di sangue necessaria per il normale trattamento dei pazienti bisognosi di donazioni e per sostenere il carico aggiuntivo di fabbisogno che grava sull'ospedale di Lecce nella stagione estiva.

Accogliendo l'appello del dottor Di Renzo, il sindaco di Lecce ha voluto contribuire donando il sangue e testimoniando con la sua presenza la vicinanza della città al reparto e a quanti nel periodo estivo lavorano per assicurare i servizi sanitari ai cittadini salentini e ai turisti.

“Ho ritenuto di essere qui per dare il mio contributo, raccogliendo l'appello del dottor Di Renzo, perché ci troviamo in un periodo particolare dell'anno nel quale aumenta il fabbisogno di sangue – ha dichiarato il sindaco – E naturalmente invito quanti possono a recarsi al Centro trasfusionale del Vito Fazzi per fare altrettanto. Fortunatamente a Lecce la rete dei donatori è diffusa e io ringrazio i cittadini leccesi e le associazioni dei donatori che contribuiscono tutto l'anno a rifornire l'ospedale di questa risorsa fondamentale per trasfusioni e interventi chirurgici”.

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
22/04/2018
In merito all’articolo di ieri sul caso delle pulizie ...
Sanità
22/04/2018
I consiglieri regionali del centrodestra Caroppo, Manca, ...
Sanità
21/04/2018
Molti, sempre di più, i pazienti che si rivolgono al ...
Sanità
19/04/2018
Appuntamento sabato 21 davanti alla struttura sanitaria per ...
L’amaro non fa digerire e il vino non fa buon sangue: i principali luoghi comuni sull’alcol sono delle fake ...