Masseria Boncuri, presidio itinerante della Flai Cgil: acqua e cappelli ai lavoratori

martedì 11 luglio 2017

L’attività di sindacato di strada si potenzia da oggi con la presenza del Camper dei diritti per la Campagna “Ancora in campo!” della Flai Cgil.

Questa mattina, 11 luglio, la Cgil e la Flai Cgil Lecce, insieme a una delegazione della Flai-Cgil Nazionale e la segreteria Flai Puglia, oltre alle zone adiacenti Masseria Boncuri si sono spinti, per incontrare i lavoratori impegnati nella raccolta di angurie e pomodori, nelle terre tra Nardò, Copertino e Sant’Isidoro. È stato svolto un presidio itinerante, nei campi, fornendo acqua e distribuendo i cappelli di paglia della Flai ai lavoratori. Le attività continueranno quotidianamente nelle prossime settimane.

Valentina Fragassi, segretaria generale Cgil Lecce, dichiara: “Dal 2011 a oggi qualcosa è cambiato, ma siamo ancora ben lontani da una situazione soddisfacente. È positivo il fatto che in Prefettura si stia per firmare, auspichiamo quanto prima, un protocollo tra tutte le istituzioni interessate e le organizzazioni sindacali e datoriali e del terzo settore. Ma occorre ancora impegnarsi nella programmazione e superare questa fase di intervento in emergenza su una situazione ormai ben nota”.

Monica Accogli, segretaria generale Flai Cgil Lecce, sottolinea: “La situazione attuale a Masseria Boncuri e molto differente rispetto a quanto concordato quest’anno: la Regione Puglia, ad esempio, avrebbe dovuto installare nei terreni circostanti dei moduli abitativi che, però, probabilmente non sono ancora pronti. Per cui il Comune di Nardò nel frattempo sta utilizzando anche quest’anno delle tende fornite dal Ministero dell’Interno che serviranno però ad affrontare il problema soltanto in modo emergenziale. Tende peraltro non fornite di adeguata ombreggiatura. Ci rendiamo conto, pertanto, che la situazione non è ancora risolta. Peraltro non abbiamo ancora contezza di chi stia gestendo l’accampamento situato nell’area di Masseria Boncuri e ciò rende impossibile censire il numero e il tipo di presenze”.

Antonio Gagliardi, segretario generale Flai Cgil Puglia: “C’è un lavoro ampio da fare, molti lavoratori rischiano di sfuggire alle attività sindacali che facciamo: come ci sembra di notare oggi, infatti, c’è meno presenza di lavoratori a Nardò e più presenza nelle aree più distanti. Il rischio è che i lavoratori siano ospitati nei casolari abbondati dispersi nelle campagne della provincia, anziché nelle aree attrezzate, per l’accoglienza. Lo verificheremo durante i sopralluoghi e presidi itineranti che svolgeremo da oggi in poi. Intensificheremo inoltre il confronto con le aziende agricole che possono iscriversi alla Rete del Lavoro agricolo di Qualità e con le istituzioni locali e regionali per fare in modo che le azioni virtuose previste dalla legge 199/16 siano attuate al più presto, come i nodi territoriali delle Commissioni CISOA finalizzati a favorire l'incontro tra domanda e offerta in modo legale e trasparente, eliminando in tal modo l'intermediazione illecita; per un trasporto pubblico dedicato, che sottragga ai caporali un servizio che in questo momento il pubblico non garantisce e dietro al quale si cela un impegno preciso dei datori di lavoro”.

È un'attività, quella del sindacato di strada nel Salento, mai interrotta e che da ora si amplia e si integra con i servizi e con il progetto Flai "Ancora in campo" che ha l'obiettivo di rivendicare condizioni dignitose di lavoro e di vita dei lavoratori stagionali agricoli nel nostro territorio. Non solo nelle campagne: da quest'anno si prevede anche un'attività pomeridiana di informazione e sensibilizzazione nei singoli Comuni della provincia di Lecce.

Con la campagna “Ancora in campo”, che si articolerà a luglio e agosto nelle province di Lecce e Foggia, il sindacato intensificherà l’impegno e l’attività capillare per concretizzare alcune buone pratiche sul collocamento e sul trasporto dei lavoratori, oltre a denunciare ciò che avviene nelle campagne e informare direttamente chi è impegnato, in questo periodo specifico, nella raccolta dei pomodori e delle angurie.

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
19/11/2017
L’idea del Ministero dell’Interno non piace al ...
Economia e lavoro
19/11/2017
I ricercatori manifesteranno il proprio malcontento domani ...
Economia e lavoro
18/11/2017
La crisi ha bruciato quasi metà dei posti di lavoro. ...
Economia e lavoro
17/11/2017
Oggi sit-in di protesta in via XXV Luglio ed incontro in ...
Il ristorante Nazionale di Lecce torna con i suoi live, su progetto di Carolina Bubbico. Giovedì 16 novembre ore ...