Emergenza abbandoni a Lecce, meno sterilizzazioni e decine di cuccioli da salvare

mercoledì 5 luglio 2017

Il sanitario di Lecce lancia l'allarme per il numero sempre crescente di abbandoni, il canile scoppia con un numero di ospiti pari a più del doppio del consentito: 150 cani a fronte di 40 posti.

Nel solo mese di giugno sono entrati in canile 53 cani, di cui 28 adulti e 25 cuccioli. Cani che vanno ad aggiungersi agli ospiti del canile sanitario di Lecce, che attualmente scoppia con 150 ospiti a fronte del numero consentito di 40.

Sono numeri da vera e propria emergenza quelli registrati all'inizio della stagione estiva dagli operatori e dalle operatrici del canile sanitario di Lecce. Il fenomeno degli abbandoni estivi a Lecce non solo difatti non accenna a calare, ma addirittura registra una pericolosa impennata. A nulla, sembra, siano valse le tante campagne di sensibilizzazione sul fenomeno e l'aumentata attenzione per il mondo animale. Anzi, a ben leggere il dato, sembra che si sia di fronte ad un effetto paradosso. A spiegarlo è Floriana Catanzaro, componente della commissione regionale randagismo e dell'associazione Nuova Lara - gestore del sanitario di Lecce - che invece fornisce una chiave di lettura quanto meno allarmante: “Quel che si sta verificando è che a Lecce aumenta esponenzialmente il numero di cucciolate recuperate. Nella maggior parte dei casi intere cucciolate già svezzate, sistemate in comodi cartoni pronte per essere recuperate. Una novità rispetto al passato, quando invece la norma era rintracciare mamme con cucciolate al seguito, nella maggior parte dei casi randage. Ora invece queste cucciolate provengono per lo più da case di privati che, evidentemente, non sterilizzano la propria cagnolina, aspettano che questa partorisca e il tempo necessario per lo svezzamento, per poi abbandonarle in luoghi pubblici. Alla base di tutto” continua Floriana Catanzaro “c'è evidentemente la sicurezza che queste vengano recuperate da qualcuno, grazie anche all'aumentata sensibilità al tema”.

La realtà è però molto meno rosea di quanto si immagini. Chi pensa di lavarsi la coscienza con la possibilità di un'adozione dovrà ricredersi a fronte dei dati. Continua Catanzaro: “E' bene sapere che l'80% dei cuccioli che arrivano in canile rimarranno lì, cresceranno e moriranno lì. Una vita destinata ad un box, senza nessun lieto fine. Inoltre, e non è da poco, è bene sapere che i grandi numeri degli ospiti del canile non fanno altro che favorire il diffondersi delle infezioni, mettendo in pericolo tutti i cani”.

Insomma, una emergenza difficile da gestire che molto ha a che fare anche con la scarsa conoscenza della realtà. “Chi ama davvero gli animali deve comprendere l'importanza delle sterilizzazioni. Basti pensare che ogni cagnolina può partorire ogni anno dai 10 ai 15 cuccioli, il tutto poi moltiplicato per tutte le cagnoline presenti a Lecce produce numeri enormi. Che fine faranno tutti questi cuccioli?”.

mp

 

Altri articoli di "Animali"
Animali
18/07/2017
L'animale è stato ripreso ieri mattina non lontano ...
Animali
14/07/2017
A Lecce l'eccezionale intervento: il veterinario Davide ...
Animali
30/06/2017
Nelle acque del Castello Angioino di Gallipoli, avvistata una piccola tartaruga, felice ...
Animali
24/06/2017
L'episodio ieri pomeriggio nei pressi di Porta ...
Tutto è più semplice seguendo questi piccoli trucchi per organizzare una festa a tema perfetta. Non vi ...