Nuovi corsi di laurea, 13 borse di studio: L’UniSalento cerca il rilancio

venerdì 23 giugno 2017

Anche la Regione Puglia ha confermato il suo appoggio agli atenei pugliesi con un bando, appena pubblicato, che offre un contributo complessivo di tre milioni e 300 mila euro.

Presentati, questa mattina presso l’edificio “Angelo Rizzo” dell’Ecotekne, i nuovi corsi di studio dell’Università del Salento.

Nel corso dell’incontro sono state presentate le caratteristiche dei nuovi corsi di studio e sono state illustrate le modalità di immatricolazione.

L’offerta formativa si arricchisce di due nuovi corsi di laurea, il primo in “Ingegneria dei sistemi aerospaziali” che avrà sede a Taranto ed è in collaborazione con il Politecnico di Bari, il secondo corso di laurea magistrale in “Scienze antropologiche geografiche per i patrimoni culturali e la valorizzazione dei territori” attivato dall’Università della Basilicata e in collaborazione con l’Università del Salento, l’Università degli Studi di Foggia e l’Università di Napoli “Federico II”.

I corsi sono nati dall’analisi delle esigenze e delle aspettative del territorio che ha manifestato l’opportunità di disporre di figure professionali aventi competenze specifiche in questi tre settori molto vitali dell’economia salentina e della Puglia più in generale.

Secondo il Rettore Vincenzo Zara il passo successivo e più importante è quello di «creare una collaborazione permanente col mondo del lavoro», dichiara Zara, «cioè creare un comitato d’indirizzo, una governance mista del progetto formativo, tale che il mondo del lavoro, i portatori d’interesse, gli esperti e i professionisti del settore contribuiscano alla rimodulazione e qualificazione dei percorsi formativi. La proposta dell’Università del Salento è che ci sia una collaborazione in itinere in maniera tale che le esigenze del contesto lavorativo vengano tradotte in stage, seminari, tirocini in modo da permeare il percorso universitario con le effettive caratteristiche dei contesti lavorativi».

La Regione Puglia conferma il suo appoggio agli Atenei pugliesi con un bando, appena pubblicato, offrendo un contributo complessivo di tre milioni e 300 mila euro da destinare ai corsi di laurea innovativi e alle Summer School.

Grande riscontro anche dalle aziende e dal territorio, durante l’incontro sono state presentate 12 borse di studio: sei offerte da Banca Popolare Pugliese, due dall’Azienda Agricola Coppola, tre dalla Casa Vinicola Apollonio, una dalla Fondazione della Notte del Taranta.

«Esprimo grande soddisfazione per il coinvolgimento delle aziende» continua Zara, «una tredicesima borsa di studio è stata offerta a fine incontro, e ci auguriamo che se ne aggiungano ancora altre non nell’interesse dell’Università ma degli studenti e delle loro famiglie».

Altre novità arrivano infine dall’amministrazione con l’anticipazione dei tempi di immatricolazione, l’eliminazione del libretto cartaceo, la digitalizzazione di tutte le certificazioni, dell’intero processo di laurea e della carriera dello studente erasmus. 

Altri articoli di "Università"
Università
19/09/2017
Il quotidiano americano dedica un articolo alla ricerca di ...
Università
29/08/2017
Venerdì 1° settembre Francesco Laforgia, ...
Università
14/08/2017
Da alcune ore il sito web è blindato da un attacco ...
Università
21/07/2017
Anche quest'anno la possibilità di trovare delle ...
Nuovo sportello nel complesso universitario di via Monteroni. Nell’ambito della collaborazione tra ...