Sceriffi e cowboys nel Salento: ecco dove nascerà il Museo degli "spaghetti western"

domenica 18 giugno 2017
Ieri sera l’inaugurazione del palazzo baronale Serafini –Sauli a Tiggiano che diventerà un museo dedicato western italiano.

Non mancheranno i cow boys, gli sceriffi e forse anche le mandrie a Tiggiano, dopo l’inaugurazione del palazzo baronale Serafini –Sauli, ritrovato contenitore culturale che diventerà il primo Museo internazionale del cinema western al mondo. L’idea è venuta a due cittadini onorari di Tiggiano, Helen Mirren e Taylor Hackford, che ieri hanno firmato una lettera d’intenti con il primo cittadino, Ippazio Morciano, davanti al viceministro Teresa Bellanova e all’assessore regionale Loredana Capone, da cui è arrivato il finanziamento di oltre un milione di euro per l’efficientamento energetico dello splendido palazzo.

Hackford ha proposto di creare all’interno delle sale, (quasi 4mila metri quadri e con circa 6 ettari di terreni), un museo che ripercorra le gesta di personaggi entrati nell’immaginario collettivo, come Trinità o  Django. Un’operazione non solo culturale, ma che avrà un importante ritorno d’immagine per tutto il territorio salentino, richiamando le produzioni anche da altre nazioni. La proposta prevede anche la creazione di una scuola di sceneggiatura e cinematografia, un laboratorio dove far esercitare le nuove leve che seguiranno le lezioni di registi affermati. Il produttore statunitense ha assicurato di aver ricevuto già molte richieste in tal senso da colleghi famosi.

Altri articoli di "Cultura"
Cultura
10/12/2017
Libreria Liberrima, in collaborazione ...
Cultura
07/12/2017
"Cultura è lavoro e i beni culturali presidi ...
Cultura
07/12/2017
Da giovedì 7 a domenica 10 dicembre torna a Lecce l’appuntamento con la ...
Cultura
06/12/2017
L’associazione culturale e teatrale “Minuetto” approda al Teatro Fasano ...
Il 17 dicembre a Caprarica al via i festeggiamenti per Santa Lucia: bancarelle, enogastronomia, storia e ...