“McBetter”: il film del regista salentino De Pascali ispirato al Macbeth

giovedì 18 maggio 2017

La black comedy, scritta, diretta e prodotta da Mattia De Pascali, è in fase di montaggio. Un’opera che esce da un cinema dichiaratamente legato al territorio e ai suoi problemi.

In questi giorni è cominciata la fase di montaggio del film “McBetter”, una black comedy liberamente tratta dal Macbeth di Shakespeare e incentrata su personaggi grotteschi, per la regia del salentino Mattia De Pascali: per l’ultimazione del lungometraggio però bisognerà attendere ancora qualche mese.

Della tragedia del Bardo restano la componente orrorifica, la struttura e le tematiche filtrate alla luce della contemporaneità. Oggi il re da usurpare è un attempato imprenditore, Joe McBetter, proprietario di una redditizia catena di fast food. Il nuovo Macbeth è invece Malcolm, suo genero nonché umile ricercatore universitario. Le intenzioni del ragazzo sono inizialmente nobili. Durante una visita a sorpresa nella villa dei McBetter, Malcolm suggerisce al suocero un'idea che rinnoverà il mercato della ristorazione. Joe non ha però alcuna fiducia nel giovane e nella sua visione avanguardista e lo scaccia brutalmente. Melanie, insofferente all'empietà del padre, prende le difese del fidanzato e lo sprona a portare avanti le proprie idee, anche a costo di eliminare Joe. Come in un giallo di Agatha Christie, le lussuose mura della villa saranno testimoni di un intrigo che coinvolgerà tutti, invitati, proprietari e domestici.

Il primo ciak è stato battuto il 6 aprile scorso presso il B&B Luxury a Lecce: il set si è poi spostato presso Villa Maresca ad Arnesano. La troupe era composta per il 90% da professionisti salentini. Il regista è laureato a pieni voti in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale (DAMS di Roma Tre). La sua tesi di laurea è diventata un libro edito da Kurumuny, Multisala Salento - Come fare film sotto il sole con pochi soldi e a stento. Ha scritto e diretto vari cortometraggi, selezionati in numerosi festival (tra i quali il Festival del Cinema Europeo a Lecce, il Castro Film Festival e il Puglia in Corto a Brindisi). Collabora con la rivista online di critica cinematografica PointBlank - La più corta distanza fra il bene e il male e attualmente sta scrivendo la sceneggiatura del nuovo film di Alberto Genovese, Resurrection Corporation.

Sul film evidenzia, che al di là delle ristrettezze di budget che collocano l’opera necessariamente nel panorama più underground, non aveva interesse nel realizzare un cinema strettamente legato al territorio e ai suoi problemi: “Ho preferito – chiarisce - raccontare una storia dal respiro più universale e dire la mia sotto forma di messaggio implicito, senza futili paternalismi”.

Il cast

Joe: Nik Manzi è un attore italo-americano dal passato misterioso, attualmente residente a Lecce.

Patricia: Donatella Reverchon è un'attrice italo-francese residente a Lecce, già protagonista dell'horror Breaths: Respiri nel Buio realizzato all'interno dell'ex ospedale Galateo di Lecce.

Little Joe: il giovanissimo Oscar Stajano, 5 anni, è il pronipote della celebre Giò Stajano, personaggio chiave negli anni della dolce vita felliniana.

Melanie: Serena Toma è una giovane attrice salentina di origine teatrale.

Malcolm: Andrea Cananiello è un cantante-attore salentino, attivo principalmente a teatro.

 

Altri articoli di "Cinema"
Cinema
21/05/2017
Girato tra Roa e il Salento, "Diversamete family" ...
Cinema
04/05/2017
L'8, 9 e 11 maggio appuntamento al Cineporto di Lecce. Si cercano uomini tra i 20/60, ...
Cinema
27/04/2017
 Il film, per la regia di Davide Barletti e Lorenzo ...
Cinema
21/04/2017
Sono Roberto Leone e Marco Spedicato i piloti delle "telecamere volanti" che ...
La Banca Popolare Pugliese diventa fattore di innovazione unendo le sue capacità e la sua struttura al FEI, ...