Tap, attesa per il riavvio degli espianti e ricompaiono le barricate

venerdì 21 aprile 2017
C'è attesa per il riavvio degli espianti dopo lo stop al ricorso decretato ieri dal Tar.

Ritorna teso il clima a San Basilio dove Tap si appresta a riavviare le operazioni di espianto degli ulivi dopo il via libera del Tar Lazio che ha bocciato il ricorso di Regione e Comuni.

Le operazioni di espianto e trasferimento dei 211 alberi che si trovano nell'area del cantiere Tap sono state sospese il 9 marzo scorso e al momento sono rimasti 43 ulivi in tutto da spostare nella Masseria del Capitano.

Questa mattina sono ricomparse alcune barricate lungo le strade di accesso e Tap denuncia che “durante la notte sono ripresi i lanci di pietre contro le guardie giurate che presidiano il cantiere Tap a San Basilio di Melendugno. Sono stati divelti altri pannelli in orsogrill della recinzione ed erette barricate lungo le strade di accesso”.

Il Comitato No Tap però smentisce: “È stato diffuso da TAP un comunicato in cui si denunciano sassaiole.Ci risulta falso, come il raid segnalato la notte di pasqua”.  

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
25/04/2018
Famiglie e autorità presenti questa mattina a Lecce ...
Cronaca
25/04/2018
L'arcivescovo interviene sul recente episodio di vandalismo ...
Cronaca
25/04/2018
Il tentato furto all'alba di oggi a Lequile: Banditi messi ...
Cronaca
25/04/2018
L'episodio è accaduto ieri sera sulla ...
Manipolazione e controllo mentale nei gruppi New Age e nelle sette: l'exit counseling per venirne fuori. Lo psicologo ...