"Alice e le altre" per Gabriele Del Grande: proiezione del film "Io sto con la sposa"

giovedì 20 aprile 2017
La rassegna del cinema delle donne cambia la sua programmazione per manifestare solidarietà al reporter prigioniero in Turchia. Appuntamento domenica 30 aprile alle 20, Ammirato Culture House di Lecce.

"Alice e le altre" sta con Gabriele Del Grande.
La rassegna ideata da Simona Cleopazzo dedicata al cinema delle donne cambia eccezionalmente il suo programma per ospitare il film "Io sto con la sposa", dello stesso Del Grande. La proiezione è un modo per manifestare la propria solidarietà al regista e reporter, ora imprigionato ingiustamente nelle carceri turche.

Gabriele Del Grande è un giornalista, un blogger e un regista italiano di 35 anni specializzato nelle problematiche legate alla migrazione. L’attività prinicipale di Del Grande è denunciare le condizioni di vita dei migranti e lo fa soprattutto nel suo blog, Fortress Europe. Del Grande raccoglie, analizza e cataloga tutti gli eventi riguardanti le morti e naufragi dei migranti africani nel Mediterraneo che tentano di raggiungere l’Europa. Gabriele Del Grande è giunto il Turchia il 7 aprile per realizzare alcune interviste per il suo nuovo libro, il 10 aprile è stato fermato “in una zona del Paese in cui non è consentito l’accesso”, come spiegato dalla Farnesina. Il blogger avrebbe dovuto far ritorno in Italia in due o tre giorni.  Il fermo era stato disposto dalle autorità turche perché Del Grande non era in possesso dei documenti necessari per fare ricerche giornalistiche al confine con la Siria. Le regole per esercitare la professione di giornalista si sono inasprite in Turchia dopo il fallito golpe del luglio 2016.La Farnesina e l’ambasciata d’Italia ad Ankara stanno seguendo il caso sin dal suo inizio, in costante contatto con i familiari.

Al posto della pellicola  in cartellone,  "211: Anna", l'Ammirato ospiterà dunque il film dedicato alla rocambolesca storia vera di un gruppo di persone che tentano di sfuggire alle rigide leggi della fortezza Europa per far arrivare a Stoccolma cinque migranti palestinesi e siriani.
Il tema del film è dunque sì la questione migratoria e i suoi assurdi e inumani risvolti giuridici, ma anche la solidarietà umana, che valica e vince i confini geografici e culturali.   

 

La sinossi
Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un'amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri. Un viaggio carico di emozioni che oltre a raccontare le storie e i sogni dei cinque palestinesi e siriani in fuga e dei loro speciali contrabbandieri, mostra un'Europa sconosciuta. Un'Europa transnazionale, solidale e goliardica che riesce a farsi beffa delle leggi e dei controlli della Fortezza con una mascherata che ha dell'incredibile, ma che altro non è che il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013.

Io sto con la sposa
di Gabriele Del Grande, giornalista e scrittore; Khaled Soliman Al Nassiry, poeta ed editore; Tareq al Jabr, poeta e traduttore.

 

Domenica 30 aprile, ore 20, Ammirato Culture House - via di Pettorano, 3 - Lecce

Altri articoli di "Cinema"
Cinema
12/12/2017
Serata di cinema al centro multiculturale Crocevia di ...
Cinema
07/12/2017
Al via oggi la dodicesima edizione del Lecce Film Fest, la manifestazione dedicata al ...
Cinema
03/12/2017
Si apre lunedì 4 dicembre 2017, alle ore 18.30, la rassegna cinematografica ...
Cinema
23/11/2017
Si comincia con “Mamma Roma” domani sera nella ...
Il presidente Nazionale della Fis (Federazione Italiana Scherma), Giorgio Scarso, in visita al  Club Scherma Lecce ...