"Nota il Mondo": dai faraglioni di Sant’Andrea a Porto Badisco per il progetto solidale

mercoledì 19 aprile 2017
Camminata del mare: il trekking di Salento Faber per i bambini di Kosovo e Albania.

Appuntamento speciale domenica 23 aprile con Salento Faber. Giornata di trekking alla scoperta delle meraviglie del territorio. L’associazione culturale di Cursi che opera nel Salento per la promozione di eventi nei settori del sociale e per la sensibilizzazione alla conoscenza e al rispetto dell’ambiente organizza la “Camminata del mare. Dai faraglioni di Sant’Andrea a Porto Badisco”, con una doppia finalità: ambientalista e di solidarietà.

L’iniziativa ha il Patrocinio del Comune di Otranto e del Cea Terre di Enea e si lega strettamente alle attività di solidarietà di “Nota il Mondo”, il progetto ideato, voluto e organizzato da Salento Faber, che proprio a Otranto lo scorso dicembre ha visto il suo primo evento finalizzato a una raccolta fondi per i bambini di Kosovo e Albania. Nota il Mondo punta alla costituzione di un fondo di sostegno per i bambini che vivono situazioni di disagio in tutto il mondo.

Anche i ricavi provenienti dalle iscrizioni alla “Camminata del Mare” saranno interamente devoluti alla causa; l’emozione della scoperta, con il ritmo lento dei passi, di uno dei lembi di costa più affascinanti del Salento, si unirà alla gioia di contribuire a rendere un po’ più leggera la vita di bambini dai quali ci separa appena una lingua di mare.

La quota di partecipazione per l’intero percorso è 10 euro, per singola tappa 5 euro.
Ritrovo alla spiaggetta di Sant’Andrea (nei pressi del locale Babilonia) alle 6 per assistere al sorgere del sole e fare colazione, partenza alle 6.30.

La passeggiata sarà divisa in tratti: da Sant’Andrea a “Le Cale” in località Santo Stefano (ex ClubMed), con arrivo previsto per le 9.30-10 e sosta nella spiaggetta; da “Le Cale” al molo Santi Martiri, arrivo intorno alle 12-12.30 e sosta presso il “Maestrale”; dal molo Santi Martiri al faro di Punta Palascìa, arrivo previsto alle 16-17, sosta e visita guidata al faro a cura del Cea-Legambiente; dal faro di Punta Palascìa alla spiaggetta di Porto Badisco, arrivo per le 18-19 e sosta all’”Approdo di Enea”.

È possibile partecipare all’intero percorso o solo ad alcune tappe, ad ogni tappa sarà possibile ritornare alla propria auto per mezzo di un pullman messo a disposizione dagli organizzatori.

Per info e prenotazioni: Roberto 335 5301322

Altri articoli di "Tempo libero"
Tempo libero
20/06/2018
 Il make up artist di fama internazionale terrà ...
Tempo libero
14/06/2018
Chiude a Trepuzzi il progetto di educazione ambientale che ...
Tempo libero
13/06/2018
Domani, giovedì 14 giugno, dalle 19 alle 23 la gara ...
Tempo libero
07/06/2018
Sabato 9 e domenica 10 giugno nel Parco Regionale Bosco e ...
Nel salento c’e’ stato un caso di encefalite dovuto al morbillo e un altro bambino e’ stato infettato ...
clicca qui