Colacem, Trevisi chiede monitoraggio straordinario delle emissioni

venerdì 17 marzo 2017

Il consigliere regionale del M5s, che ha partecipato all’audizione sul rinnovo dell’Aia al cementificio, chiede un intervento straordinario a tutela della salute dei cittadini.

“Non vogliamo colpevolizzare solo la Colacem, ma in tutto il comprensorio di Galatina e comuni limitrofi c’è una concentrazione maggiore di tumori rispetto alle aree vicine e noi dobbiamo capire perché”: è quanto dichiarato dal consigliere del M5S Antonio Trevisi nel corso della V audizione in cui si è discusso sulla richiesta del rinnovo dell’Aia da parte del cementificio Colacem di Galatina.

“I cittadini sono sempre più preoccupati dai continui casi di neoplasie - continua Trevisi - e noi dobbiamo dargli una risposta. L’area è sede di numerosi impianti industriali e servirebbe un monitoraggio straordinario delle emissioni inquinanti. Capiamo anche le difficoltà dell’Arpa perché la normativa nazionale è molto benevola nello stabilire il limite per le emissioni prodotte dai cementifici, che è molto più alto rispetto ad altre tipologie di aziende".

"Abbiamo ascoltato l’allarme dei sindaci - incalza il consigliere salentino - che non può rimanere inascoltato. Credo che questa - conclude Trevisi - sia l’occasione giusta per chiedere almeno miglioramenti essenziali alla Colacem come la copertura dei carbonili, una fonte di emissione di più facile verifica rispetto ad altre”. 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
28/05/2017
I cittadini si oppongono alla realizzazione di un nuovo ...
Ambiente
28/05/2017
Il lavoro dei volontari ha consentito di recuperare ...
Ambiente
26/05/2017
Il giudice e presidente onorario della Suprema Corte ...
Ambiente
26/05/2017
L’iniziativa a cura dell’associazione culturale ...
La storica azienda salentina Quarta Caffè sostiene l'evento che il 2, 3 e 4 giugno animerà Porto ...