A Lecce e Gallipoli giornata nazionale di sensibilizzazione sui disturbi dell’alimentazione

martedì 14 marzo 2017

Si chiama “Pranzo esperienziale” l’iniziativa nella giornata di sensibilizzazione sui disturbi dell’alimentazione.

Mangiare insieme per superare la paura del cibo: si chiama “Pranzo esperienziale” ed è il modo diretto di affrontare disturbi come l’obesità, l’anoressia o la bulimia senza girarci intorno, ma sedendosi a tavola e condividendo il momento topico del convivio: un piacere che, non di rado, può diventare un disagio, un problema difficile da mandar giù.

Far diventare più semplice ciò che appare maledettamente complicato è dunque lo sforzo comune dell’associazione MadamaDorè, del Centro per la Cura e la Ricerca sui Disturbi del Comportamento Alimentare (Dipartimento di Salute Mentale - ASL Lecce) e della campagna internazionale Pe(n)sa differente, impegnati attivamente nel sostenere “Fiocchetto Lilla”, iniziativa legata alla VI Giornata nazionale di sensibilizzazione sui disturbi dell’alimentazione.

Due gli eventi in agenda. Il primo a Lecce, domani 15 marzo 2017 alle 12,30 nel Nautilus Garden Restaurant, dove è previsto “Fuori Controllo – Pranzo esperienziale”; il secondo a Gallipoli, giovedì 16 marzo 2017 dalle ore 9 alle 13, all’interno della Galleria dei Due Mari, che ospiterà il Laboratorio esperienziale “You are so beautiful”.

Sedersi a tavola, dunque, può diventare un momento catartico, in cui parlare, riflettere e rimettersi in gioco di fronte al cibo. Un lavoro di profondità su “se stessi”, che il Centro per la Cura e la Ricerca sui Disturbi del Comportamento Alimentare della Asl di Lecce ha affrontato battendo strade nuove. Nel 1998, infatti, è stato il primo Centro pubblico territoriale italiano a offrire una risposta in termini di prevenzione, diagnosi e cura integrata e multidisciplinare dei disturbi dell’alimentazione e oggi è punto di riferimento per tantissimi pazienti del territorio pugliese e di altre regioni, unico Centro della Regione Puglia dedicato a questi disturbi e in grado di erogare interventi sia in regime ambulatoriale sia in regime di day hospital. La mission del Centro è “plurale”, visto che può erogare attività diagnostica, terapeutica e riabilitativa, dispone di competenze specifiche nel campo della ricerca clinica, per capire ad esempio come si origina e sviluppa la patologia e quali siano i trattamenti appropriati ed efficaci, e svolge inoltre attività di formazione e informazione, prevenzione e sensibilizzazione.  

Fondamentale, in questa strategia di ampio respiro, è l’alleanza con l’associazionismo. In particolare con “MadamaDorè”, che riunisce pazienti, familiari e amici impegnati in azioni a favore di soggetti affetti da disturbo dell’alimentazione, ONLUS Salomè e Big Sur che con la campagna “Pe(n)sa differente. Festeggia il tuo peso naturale!” (www.pensadifferente.it) danno il loro contributo alla prevenzione di anoressia, bulimia, obesità e di altre in/differenze, promuovendo stili di vita salutari e relazioni di senso. Anche quest’anno, saranno in prima linea per sensibilizzare l’opinione pubblica e le Istituzioni sul mondo troppo spesso “inesplorato” dei Disturbi del Comportamento Alimentare: anche attraverso la testimonianza di coloro che hanno sofferto e soffrono di questi problemi e dei loro familiari. Niente di meglio che parlarne davanti ad una pizza fumante.

 

Altri articoli di "Salute e Benessere"
Salute e Benesser..
30/10/2017
Martedì 31 ottobre alle ore 10:30 presso l'Aula 3 del Polo Oncologico ...
Salute e Benesser..
29/10/2017
Secondo l'oncologo, la colpa è nella diffoltà ...
Salute e Benesser..
23/10/2017
Il senologo leccese è intervenuto venerdì ...
Salute e Benesser..
11/10/2017
Questa sera, 11 ottobre, ore 19.30 a Lecce. Conduce lo ...
Il ristorante Nazionale di Lecce torna con i suoi live, su progetto di Carolina Bubbico. Giovedì 16 novembre ore ...