Nuovo piano per le segreterie, fine dei disservizi: la soddisfazione di Link

mercoledì 1 marzo 2017

Entrata in vigore la nuova riorganizzazione del personale di Unisalento. L'associazione universitaria Link soddisfatta dei risultati: già da novembre il sindacato studentesco aveva denunciato la carenza di servizi, chiedendo l'aumento del personale in dotazione alle segreterie e l’implementazione del servizio erogato.

La nuova riorganizzazione delle segreterie piace al sindacato studentesco Link. Dopo molto travagliare e diversi tentativi mai andati a buon fine, l'amministrazione ha deciso di mettere un punto ai disservizi delle segreterie universitarie.  Come spiega l'associazione universitaria Link, "nel corso di questi mesi, nonostante le continue richieste e sollecitazioni portate avanti in tutti gli organi di rappresentanza, l’amministrazione aveva risposto con dei meri trasferimenti temporanei, che avevano solo precarizzato e peggiorato la situazione esistente". Ora però, con la riorganizzazione del personale attuata dal direttore generale, la situazione è cambiata: "Era indispensabile, perché gli studenti da ormai diversi mesi non potevano usufruire dello sportello della segreteria per chiedere informazioni o per espletare le procedure burocratiche per la propria carriera universitaria". L'avvo delle procedure per la mobilità interna del personale, permetterà difatti di implementare il personale, che prenderà servizio nelle segreterie, andando a colmare le attuali carenze in tutte le Facoltà.

“Siamo soddisfatti del risultato ottenuto, perché da mesi il servizio segreteria versava in una condizione impietosa, con file lunghissime e carenza di personale, impedendo agli studenti di utilizzare regolarmente questo servizio. Dopo l’approvazione della nostra proposta sulla digitalizzazione delle procedure, siamo contenti che si sia ascoltata la voce degli studenti anche sullo stato catastrofico delle segreterie" ha dichiarato Pantaleo Sergio, consigliere di amministrazione Link Lecce "la soluzione, comunque, arriva a distanza di molti mesi, quando ormai il problema si era trasformato in emergenza, compromettendo la stessa struttura e causando innumerevoli danni e disservizi”.

Altri articoli di "Università"
Università
15/03/2017
Emanuela Liaci ha partecipato ad un esperimento ...
Università
05/03/2017
Il Dipartimento dei beni culturali ...
Università
24/02/2017
Uno speciale “open day” per ricordare la figura del Presidente della ...
Università
24/02/2017
Tutto pronto per la nuova edizione della “Spaghetti ...
Il 28 febbraio scorso si è svolto presso Maestri Caffettieri, la scuola di formazione di Valentino ...