Prodigio del drone a 14 anni: ecco come Luisa sfida la sua disabilità

mercoledì 8 febbraio 2017

Pilota il suo drone manualmente, senza sensore per la stabilizzazione e il gps, lasciando a bocca aperta anche i piloti più esperti. 

Una grande passione per il volo e un talento geniale nel pilotare i droni. Questa è Luisa Rizzo, 14enne leccese studentessa del liceo classico-linguistico "Virgilio-Redi" di Lecce, che trascorre la sua vita sulla sedia a rotelle fra l'amore per le lingue straniere e quello per i mini aerei radiocomandati. Suo padre Michele, perito elettronico e modellista da sempre, costruisce per lei  microdroni da gara dotati di telecamere ma sprovvisti di qualunque supporto elettronico per la stabilizzazione e il gps, nel pieno rispetto delle regole vigenti.

Oggi l'utilizzo del drone si è diffuso a macchia d'olio. Effettuare riprese dall'alto, infatti, oltre ad avere il suo fascino è un valido supporto per la sicurezza. Ma mentre chiunque è in grado di pilotare robot alati dotati di stabilizzatore giroscopico e gps, farli volare manualmente non è certo un gioco da ragazzi. E proprio in questo emerge il grande talento di Luisa che senza l'ausilio dei sensori è in grado di compiere manovre incredibili, fuori dalla portata anche dei piloti più esperti. I suoi “aeroplanini” sfrecciano alla velocità di 60 chilometri orari effettuando “looping”, “360” e attraversando ostacoli di vario genere. Tutto questo attraverso gli occhiali Fpv (FirstPersonView) dotati di monitor collegati senza fili alla trasmissione video che avviene a bordo del micro drone.

Il mondo visto con gli occhi di un uccello è per la 14enne disabile l'unico modo di sentirsi libera. Luisa continua a farli volare, esercitandosi nella campagna vicino casa nell'attesa di poter partecipare presto alle gare  "Fpv Racer", che dopo aver spopolato in tutto il mondo stanno conquistando anche l'Italia.  

Altri articoli di "Lecce"
Lecce
16/07/2019
Arrivano gli auguri del mondo universitario e delle istituzioni per il successo ...
Lecce
16/07/2019
L’ex assessore, insieme ai rappresentanti di Sentire ...
Lecce
16/07/2019
Dopo il grande successo di pubblico delle prime quattro serate, si è conclusa la ...
Lecce
15/07/2019
Paura attorno alle 23, a Lecce, in via Brancaccio, per il crollo di mattoni, blocchi di ...
Nel reparto di Chirurgia plastica (ma non solo) ogni estate è una lotta per evitare di allungare le liste ...
clicca qui