Ticket per la mensa scolastica? Si faranno dallo smartphone

martedì 7 febbraio 2017

Via libera dalla giunta di Nardò, il servizio sarà completamente informatizzato.

Il sistema di gestione dei ticket per la mensa scolastica sarà completamente informatizzato. Lo ha deciso la Giunta di Palazzo Personè, su proposta del consigliere delegato all’Innovazione Tecnologica Andrea Giuranna, per risolvere le difficoltà pratiche e le lentezze nella fruizione del servizio da parte delle famiglie, oltre che nell’ottica generale di incentivare l’uso delle nuove tecnologie a favore di servizi più efficaci e veloci e per consentire un risparmio nei costi di gestione e nei tempi, sia per l’utenza che per il personale comunale. L’adozione di un sistema informatizzato basato su una interfaccia web gestibile anche tramite app per smartphone, infatti, faciliterà l’attività del fornitore del servizio di refezione scolastica e consentirà indubbi vantaggi ai genitori dei piccoli fruitori, in termini di rapidità e semplicità. Niente più file per l’acquisto dei ticket e niente più difficoltà nelle comunicazioni, ma anche un impiego più oculato del personale del Comune e una riduzione dei costi materiali di gestione (stampa e rendicontazione dei blocchetti).

“Le nuove tecnologie - spiega il consigliere Andrea Giuranna - ci consentono quasi sempre di offrire servizi più semplici e veloci e nello stesso tempo di risparmiare. Informatizzare il servizio dei ticket per la mensa porterà indubbi vantaggi a tutti. In questo come su altri fronti, pensiamo che il Comune di Nardò debba allinearsi a moderni standard informatici e tecnologici e in questo senso c’è molto da fare. Dalla situazione esistente a una minima prospettiva di smart city c’è un abisso, ma va necessariamente colmato”.

“Non possiamo pretendere di gestire problemi sempre più complessi - evidenzia il sindaco Pippi Mellone - con strumenti e con un apparato vecchissimo dal punto di vista informatico e tecnologico. C’è un divario culturale e politico, ma pensiamo di recuperare sulla lunga distanza. Certo, non basterà informatizzare la gestione dei ticket per la mensa o connettere un lampione per rendere Nardò una città intelligente, ma da qualche parte dobbiamo iniziare. Sono molto contento di offrire questo servizio alle famiglie, abituate a fare i conti con una scuola e con una pubblica amministrazione quasi sempre inadeguate a sfruttare i progressi della tecnologia e dell’informatica”.

 

Altri articoli di "Scienza e tecnologia"
Scienza e tecnolo..
18/12/2017
Il riconoscimento assegnato per la capacità e la ...
Scienza e tecnolo..
27/11/2017
Incontro il prossimo 29 novembre, a Otranto, nel castello ...
Scienza e tecnolo..
21/11/2017
Siglata questa mattina una convenzione tra Comune di Lecce ...
Scienza e tecnolo..
20/11/2017
La diffusione del progetto di ricerca nelle scuole di Lecce ...
Il presidente Nazionale della Fis (Federazione Italiana Scherma), Giorgio Scarso, in visita al  Club Scherma Lecce ...