"Il dio danzante - delitto nel Salento": a Lecce il nuovo giallo di Cesare Picca

giovedì 12 gennaio 2017

Il titolo del nuovo romanzo del cronista e scrittore salentino si ispira allo sciamano nolitico della Grotta dei cervi. La presentazione domani 13 gennaio presso la "Libreria Adriatica".

Sarà presentato il prossimo 13 gennaio alle 18, presso la "Libreria Adriatica" di Lecce, l'ultimo lavoro editoriale del giornalista Cesario Picca dal titolo
"Il dio danzante - delitto nel Salento", dal famoso sciamano neolitico che domina nella Grotta dei Cervi.

La fuga di un pericoloso ergastolano dall’ospedale Vito Fazzi di Lecce accende la miccia, ma poi il nuovo giallo dello scrittore si autoalimenta e tiene attaccato il lettore dalla prima all’ultima pagina. Le serrate indagini per catturare l’evaso si intrecceranno con quelle per recuperare un ingente bottino di lingotti d’oro, frutto di una sanguinosa rapina ai danni di un furgone portavalori, e con le storie dei personaggi di questo thriller serrato. Sullo sfondo, stavolta, c’è il Salento con la sue storie di sangue che riemergono dai tempi lontani della Scu, con le sue ricchezze, con i giochi di potere e con la sua magia.

Il protagonista è ancora una volta il cronista salentino Rosario Saru Santacroce, già conosciuto in "Tremiti di paura" (incentrato su un femminicidio, triste argomento dei nostri tempi) e in "Gioco mortale – delitto nel mondo della trasgressione" (che svela i retroscena che caratterizzano il mondo della licenziosità). Saru svela ai lettori i meccanismi dell’informazione, fa leggere loro veri articoli di cronaca e riporta alla luce fatti realmente accaduti. È un personaggio esplosivo, razionale, qualche volta rude e politicamente non corretto. È genuino, schietto e sincero. Va dritto alla sostanza anche se non disdegna la forma; ama la vita, odia la falsità, l’ipocrisia e il finto buonismo. Il suo amore per il Salento traspare attraverso il gusto per la buona tavola, i prodotti e i piatti tipici, i modi di pensare e di dire, i luoghi e i ricordi. Come nelle precedenti due avventure anche qui si intrecciano fantasia e realtà, cronaca e racconto, storia e attualità. Con le sue riflessioni e con il colpo di scena finale sarà inevitabile constatare quanto sia difficile o quanto meno problematico fare i conti con le proprie certezze e con le proprie convinzioni. 
Altri articoli di "Lecce"
Lecce
27/02/2017
Asl Lecce ha avviato una verifica sulla procedura di ...
Lecce
27/02/2017
I controlli sono scattati nell’ultimo weekend nelle ...
Lecce
27/02/2017
La nuova carta d'identità potrà essere richiesta soltato presso la sede ...
Lecce
27/02/2017
La coppia, sposata da 30 anni, ha tre figli a carico e non ...
Il Consiglio di Amministrazione della "Popolare Pugliese" ha approvato la situazione economica e patrimoniale ...