Quattro fasciatoi per il reparto di pediatria a Gallipoli grazie alla passione per lo sport

sabato 7 gennaio 2017

I tre consigli direttivi dei fan club gallipolini di Juventus, Inter e Milan sono riusciti a raccogliere una somma da destinare all’acquisto di nuovi fasciatoiper la struttura ospedaliera.

Quattro fasciatoi donati al reparto di Pediatria di Gallipoli: il dono arriva grazie all’iniziativa congiunta dei tre fan club, Juventus Club Gallipoli, Inter Club Gallipoli e Milan Club Gallipoli. In occasione delle festività natalizie a cavallo tra il dicembre 2015 ed il gennaio 2016, è nata la collaborazione dei rispettivi consigli direttivi per la realizzazione di un’iniziativa che potesse coinvolgere un buon numero di persone e, soprattutto, avesse delle finalità benefiche e solidali.

Così, per la giornata di sabato 2 gennaio 2016, è stata organizzata, all’interno del salone polifunzionale della parrocchia di San Lazzaro, la prima ‘Tombolata dell’Amicizia’. Una serata divertente, gradevole ed all’insegna del buon umore, che ha permesso di ricavare una somma importante da devolvere all’acquisto di materiale sanitario per il reparto di Pediatria dell’ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli.

Ieri, dopo una lunghissima attesa, i presidenti dei tre fan club sono riusciti portare a termine parte di questo progetto: “Le traversie che hanno riguardato le sorti del nosocomio cittadino – spiegano -, in particolare del reparto pediatrico, ed una burocrazia interminabile e, francamente, stucchevole, hanno dilatato in modo esponenziale i tempi per la realizzazione dello stesso. Noi non ci siamo mai fermati, nonostante in questo percorso abbiamo dovuto fronteggiare non poche difficoltà, e, in occasione dell’Epifania, abbiamo donato alla Pediatria dell’ospedale di Gallipoli quattro fasciatoii, in presenza del direttore del reparto, il dottor Giovanni Pepe, che ringraziamo per la sua squisita disponibilità e per la collaborazione offertaci, e la dottoressa Valentina Santoiemma”.

“Nei ringraziamenti, doverosi, non possiamo non menzionare tutti gli sponsor – aggiungono -, senza il cui prezioso e fondamentale aiuto non saremmo riusciti a farcela, e tutti coloro i quali hanno partecipato alla manifestazione ed hanno dato una mano nel realizzarla. Il nostro cammino, tuttavia, non è ancora esaurito e presto ci metteremo al lavoro per completare, entro Pasqua, l’opera iniziata un anno fa con nuove iniziative, a sfondo sociale e solidale, di cui renderemo conto solo dopo averle portate a compimento”.

 

Altri articoli di "Società"
Società
24/09/2017
L’annullamento è stato annunciato pochi minuti ...
Società
24/09/2017
L’impianto è su via XX Settembre, a Nardò, eroga acqua a un costo ...
Società
23/09/2017
Nuova settimana di controlli per il servizio operativo ...
Società
23/09/2017
Si chiama Chiara De Carlo la 25enne salentina, youth ...
Nuovo sportello nel complesso universitario di via Monteroni. Nell’ambito della collaborazione tra ...