Al via la decima edizione di "Danzare la terra", seminari e laboratori di musica e danza salentina

lunedì 2 gennaio 2017

Ritorna la decima edizione della residenza artistica diretta da Maristella Martella con le insegnanti della scuola" Tarantarte", 5 giorni di seminari, laboratori, incontri e concerti nell'ambito del progetto "Dama  - Danze e musiche del Salento".

Da lunedì 2 a sabato 7 gennaio, nelle sale di Palazzo Vernazza a Lecce, nell'ambito del progetto "Dama - Danze e musiche dal Salento"  si terrà la decima edizione della residenza "Danzare la terra", sei giorni di seminari, laboratori, incontri e concerti con la direzione artistica della coreografa Maristella Martella e la partecipazione delle danzatrici della compagnia "Tarantarte" e di altri cantanti, musicisti ed esperti.

Il programma della residenza prenderà il via lunedì 2 gennaio dalle 11 alle 13 con il Laboratorio di danze popolari del Sud Italia, mentre dalle 15 alle 18 spazio a TarantAtelier con Maristella Martella. Martedì 3 gennaio in mattinata doppio appuntamento con il Laboratorio di danze popolari del Sud Italia (dalle 10 alle 11.30) e con il Laboratorio di tamburello con Luca Buccarella (dalle 11.30 alle 13). Dalle 15 alle 18  spazio al laboratorio teatrale “Archetipi: il viaggio dell'eroe, l'accettazione del mito”. Dalle 19 alle 21 invece “In Deep Workshop”, un laboratorio di percussioni aperto anche ai non iscritti alla residenza. Mercoledì 4 gennaio prosegue il laboratorio di danze popolari del Sud Italia (dalle 10 alle 13). Dalle 15 alle 18 nuova lezione di TarantAtelier con Maristella Martella. Dalle 19 alle 21 un laboratorio di canto popolare aperto anche ai non iscritti alla residenza mentre dalle 21.30 (ingresso libero) - nell'ambito della rassegna Folkbooks a cura dell'associazione Diotimart - le sale di Palazzo Vernazza ospiteranno la presentazione e proiezione ufficiale del video “Mamma Sirena” di Officina Zoé firmato da Edoardo Winsperare e Luca De Paolis. Giovedì 5 gennaio doppio appuntamento: dalle 10 alle 13 Laboratorio di Danze popolari del Sud Italia mentre dalle 15 alle 18 torna TarantAtelier. In serata (sempre in collaborazione con FolkBooks) dalle 18 (partenza da Piazza Duomo) per le vie del centro storico rivivrà "La strina", rappresentazione itinerante del rituale del canto natalizio più diffuso della tradizione popolare salentina. Dalle 20 (ingresso libero) alle Officine Cantelmo spazio alla presentazione e proiezione di tre recenti produzioni del regista Fabrizio Lecce di Meditfilm. "Partenze" del cantautore Massimo Donno, “Tria Loja” (Tre parole), video del duo “Taxìdi” e "Mana” un documentario girato nella Grecìa Salentina. A seguire Vincenzo Santoro dialogherà con il musicista e cantante Mauro Durante, leader del Canzoniere Grecanico Salentino. In chiusura concerto de "Li Strittuli". Sabato 7 gennaio alla Fondazione Palmieri di Lecce dalle 20.30 appuntamento con la performance di fine residenza con gli allievi, le allieve e le danzatrici della Compagnia Tarantarte. A seguire concerto del progetto "Salentrio".

Altri articoli di "Tempo libero"
Tempo libero
20/05/2017
Il 21 maggio presentazione del Circolo Arci La Sita. Anche nel Salento arrivano i ...
Tempo libero
19/05/2017
La manifestazione punta i riflettori sul patrimonio materiale e immateriale che per ...
Tempo libero
16/05/2017
Nell'ambito del May Fest, per i festeggiamenti di San ...
Tempo libero
15/05/2017
La più grande convention di sport e fitness del Sud ...
La Banca Popolare Pugliese diventa fattore di innovazione unendo le sue capacità e la sua struttura al FEI, ...