"Attrattori di armonia": a Galatone in scena "Confiteor"

lunedì 21 novembre 2016
La rassegna diretta da Salvatore Della Villa prosegue con Confiteor di Giovanni Testori, Antigone di Marco Viecca e Vox Poetica.

Prosegue a Galatone, in provincia di Lecce, “Attrattori di Armonia. Preludio di stagione”, rassegna teatrale a cura della Compagnia Salvatore Della Villa. Mercoledì 23 novembre (ore 20.45 – ingresso 5 euro) si torna al Teatro Comunale con il Teatro della Fede e lo spettacolo Confiteor di Giovanni Testori con Giuseppe Calamunci Manitta e Giovanna Semeraro per la regia di Alfredo Traversa. La tragedia di Rino, incestuoso fratricida e assassino che confessa rabbiosamente i propri delitti e il proprio calvario di espiazione attraverso l’abiezione del carcere, fino alla morte liberatrice, dopo una vita vissuta come condanna alla violenza e al non senso. Rino, uccidendo il fratello minorato, scende nel più spaventoso degli inferi e percorre fino in fondo la strada maledetta tracciata dalla sua predestinazione.

Sabato 26 novembre (ore 20.45 – ingresso 5 euro) ancora alu Teatro Comnale la Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro proporrà Antigone di Vittorio Alfieri con Daniela Placci, Marco Viecca, Rossana Peraccio, Eros Emmanuil Papadakis per la regia Marco Viecca. Antigone contrappone in modo mirabile le necessità della ragion di stato a quelle della logica umana: il sentimento è calpestato, utilizzato, soffocato, al servizio delle necessità di Tebe e strumentalmente utilizzato dal tiranno. Il Re Creonte è mosso da una fredda logica di tutela dello stato e dalla necessità di mantenere saldo il potere, non solo per sé stesso ma anche nella prospettiva della futura leadership del figlio. Sono questi gli obiettivi eminenti, più di quelli di odio e disprezzo nei confronti della famiglia di Antigone, che lo rendono crudele.

Domenica 27 novembre (ore 18 – ingresso 3 euro) nel Frantoio del Palazzo Marchesale approderà la Vox Poetica di Salvatore Della Villa con architetture sonore Gianluigi Antonaci, improvvisazioni coreografiche Silvia De Maggio e Roberta Refolo. Partitura cromatica di poesia e suono, che si aprono in un accordo fino a divenire concerto. L'idea di fondo è la tensione al sublime, inseguito in un continuo gioco di pulsioni ricercate nei testi, nella timbrica, nelle armonie e nelle sonorità del corpo che, come Vox, diventa sublime ed estatica cassa di risonanza.

La rassegna proseguirà sino al 3 gennaio tra il Teatro Comunale, il Frantoio del Palazzo Marchesale e il Castello di Fulcignano con spettacoli, workshop, attività di formazione del pubblico e matinée per le scuole. La rassegna – diretta dall’attore e regista Salvatore Della Villa in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Galatone e con il patrocinio della Provincia di Lecce - rientra tra le attività del Programma Regionale di Spettacolo dal Vivo per la valorizzazione delle Risorse Culturali ed Ambientali della Puglia 2016 affidato dalla Regione Puglia al Teatro Pubblico Pugliese e finanziato dal Fondo di sviluppo e coesione FSC 2007-2013 – APQ rafforzato “Beni ed attività culturali”.
 
Info e prenotazioni
Compagnia Salvatore Della Villa
327.9860420 - 
salvatoredellavilla.teatro@gmail.com
Ufficio Cultura del Comune di Galatone
0833.864941 (dal lunedì al venerdì ore 9-13)
Altri articoli di "Spettacoli"
Spettacoli
25/02/2017
Domenica 26 febbraio a Corigliano alle ore 21 nel Circolo ...
Spettacoli
21/02/2017
Il cantautore sarà al Politeama il 6 marzo con il ...
Spettacoli
20/02/2017
Sabato 25 febbraio appuntamento alla Masseria Ospitale con “Carnevao ...
Spettacoli
19/02/2017
Raffaele Casarano ospite del “Tournai jazz festival” e stasera della neonata ...
Il Consiglio di Amministrazione della "Popolare Pugliese" ha approvato la situazione economica e patrimoniale ...