Taranta, vince la prevenzione: un’edizione nel segno della sicurezza

giovedì 1 settembre 2016

Aumenta il pubblico del Concertone e diminuiscono gli interventi di soccorso.

Taranta più sicura. L’edizione appena passata certificata una riduzione dei casi di intervento passati dai 153 registrati nel 2015 ai 101 del 2016 e nessun codice rosso, a fronte di un’utenza complessiva di 250.000 persone presenti a Melpignano tra il 26 e il 27 agosto.

Ancora una volta la macchina organizzativa messa in atto da Maurizio Scardia, responsabile provinciale del servizio sanitario regionale 118, in sinergia con la Croce Rossa Italiana, per fronteggiare le richieste di soccorso, evidenzia tutta la sua eccellenza.

Nell’ospedale da campo attrezzato su un’area di 2000 metri, cinque tende per ospitare le postazioni mediche di primo e secondo livello, un posto di comando avanzato per coordinare tutta l’attività del personale presente sulle zone più sensibili (retropalco, stazione ferroviaria e parcheggi) il personale medico e paramedico ha soccorso 38 persone per traumi e ferite, 10 in meno rispetto al 2015. Diminuiscono anche le intossicazioni alcoliche, passano da 40 nel 2015 a 37 nel 2016. Anche quest’anno si registra un solo caso di disturbo provocato dall’assunzione di cannabinoidi. “Abbiamo registrato solo interventi di media e lieve entità, spiega il DScardia, e anno dopo anno perfezioniamo il modello organizzativo e di soccorso che rende la manifestazione accessibile a tutti”.

L’ordinanza del sindaco di Melpignano Ivan Stomeo, contro l’utilizzo del vetro, ha fatto registrare un numero sensibilmente più basso di richieste di soccorso per ferite da taglio.

“Il dato fornito dal servizio 118 ripaga tutti i nostri forzi, aggiunge Massimo Manera Presidente della Fondazione La Notte della Taranta. Sapere che la macchina dei soccorsi funziona così bene e che non si registrano casi da codice rosso è motivo di grande orgoglio non solo per la Fondazione ma per l’intero Salento. Chi sceglie La Notte della Taranta sceglie un modello organizzativo che non ha pari e che è il frutto della collaborazione costante e proficua tra la Fondazione e tutti gli organi dello Stato. Ringrazio il Dott. Scardia per l’eccellente servizio reso, tutti i sanitari e i parasanitari del servizio 118 e i volontari della Croce Rossa italiana. Ringrazio il Prefetto di Lecce Claudio Palomba e il Questore Pierluigi D’Angelo,                       che durante il Concertone hanno personalmente coordinato le attività. Ringrazio la Guardia di Finanza e i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile, il servizio di sicurezza interno, la polizia municipale di Melpignano e della Grecìa salentina. Ringrazio tutto il personale della Fondazione che ancora una volta con passione e dedizione ha permesso di regalare al pubblico non solo una bella pagina di cultura prodotta ma di viverla in completa sicurezza”.

Altri articoli di "Notte della Taranta 2016"
Notte della Taran..
09/09/2016
L’unicità del tour è dovuta alla ...
Notte della Taran..
06/09/2016
La maestra concertatrice dell’ultima edizione della ...
Notte della Taran..
04/09/2016
Fiorella Mannoia, tra le protagoniste de La notte della ...
Notte della Taran..
28/08/2016
Successo per la serata finale del festival con il ...
Ecco tutti i vincitori delle varie categorie per la gara ciclistica Uisp "Crono campiense".   Grande ...