Lecce, Sticchi Damiani: “Nuovo stadio? Ecco le opzioni. Il nostro entusiasmo è da esempio”

mercoledì 6 aprile 2016

I buoni risultati che il Lecce sta ottenendo, nel corso di un campionato che lo sta vedendoprotagonista ed in piena lotta per le prime posizioni, riportano la società salentina con pieno merito agli onori della cronaca sportiva nazionale. In particolare, nella seconda serata di ieri il presidente del club di piazza Mazzini Saverio Sticchi Damiani è stato intervistato dai colleghi di Radio 1, ai quali ha parlato dei temi più importanti che gravitano attorno all’ambiente giallorosso.

L’avvocato leccese ha innanzitutto esposto la situazione in campionato dell’undici di Braglia:“Il girone C di Lega Pro sta vivendo il momento clou della sua stagione, in cui ogni partita assume rilevanza altissima. Nei giorni scorsi ho detto che altre gare erano alla camomilla se paragonate a quelle del Lecce, ma non voglio essere frainteso. Non mi riferivo in alcun modo a combine o situazioni simili, bensì al fatto che, per un gioco di calendario, noi abbiamo affrontato nell’ultimo periodo compagini che si giocavano tutto contro di noi, mentre altri si sono magari trovati di fronte squadre che avevano poco o nulla da chiedere alla classifica. Veniamo da una brutta sconfitta con il Matera, risultato che non cancella quanto fatto di buono in precedenza, con i ragazzi di Braglia capaci di conquistare 18 risultati utili consecutivi, e che non pregiudica il prossimo futuro. La nostra testa è infatti all’Akragas, con cui vogliamo fare bene, per poi magari approfittare di un eventuale passo falso delBenevento sul difficilissimo campo di Cosenza. Il campionato è apertissimo e vogliamo lottare ancora per il primo posto”.

Sul progetto avviato in estate con l’insediamento della nuova proprietà, il Presidente Onorario giallorosso ha aggiunto: “Il nostro sodalizio è arrivato a capo di questa società con l’ambizione e la voglia di fare qualcosa di importante per la squadra che rappresenta la nostra città. Innanzitutto siamo molto orgogliosi di aver centrato un obiettivo fondamentale, ovvero l’aver riportato la gente allo stadio e l’entusiasmo nella piazza, anche grazie ad una serie di iniziative volte a venire incontro ai tifosi che si somma al lavoro fatto per costruire una squadra di valore. Adesso puntiamo alla Serie B e speriamo con tutto il cuore di centrare un risultato che ci auspichiamo tutti e che questo club merita pienamente. Poi sappiamo che in campionati così tirati anche un palo, un episodio sfortunato o un miracolo del portiere avversario possono fare la differenza, ma la certezza è che noi ce la stiamo mettendo tutta e vogliamo regalare questa gioia ai nostri fantastici tifosi. Un eventuale promozione aprirebbe nuovi scenari anche ad altri cambiamenti, come l’ipotesi di cambiare lo stadio, rinnovando quello attuale o costruendo un impianto nuovo. Qualcosa che in Lega Pro non è purtroppo realizzabile, ed anche per questo vogliamo tornare tra i cadetti”.

Infine, Sticchi Damiani ha detto la sua sulla difficile situazione che sta vivendo il campionato di Serie A, che registra stadi sempre più vuoti: “L’aumento nel numero dei nostri spettatoririspetto al recente passato cozza con situazioni opposte che si stanno vedendo ultimamente nel massimo campionato italiano, è vero. Personalmente credo che il grande entusiasmoche si vedono in piazze di Serie B o di Lega Pro come la nostra derivi dalla forte identità territoriale che ci contraddistingue, e che in Serie A si sta sempre più perdendo. I vertici del calcio dovrebbero trovare il modo di applicare delle politiche che possano riportare la gente allo stadio”.


Fonte: salentosport.net

Altri articoli di "Lecce"
Lecce
11/12/2019
Nek chiude in Puglia la sua tournèe: appuntamento a Lecce il 22 gennaio. Sul ...
Lecce
10/12/2019
Arriva nel weekend treni più rapidi per Roma con una ...
Lecce
10/12/2019
Pubblicato il primo rapporto stagionale InfluNet ...
Lecce
10/12/2019
Pubblicato l’avviso di gara per l’affidamento ...
Oggi parliamo di una patologia che richiede una diagnosi complessa e che può scatenare persino infiammazioni che ...
clicca qui