Vandali tornano in azione nel parco di Novoli. Gli ambientalisti: “Gesto inqualificabile”

martedì 29 marzo 2016

A distanza di circa una settimana dall’iniziativa di ripristino del decoro urbano, nuovi atti vandalici registrati nell’area destinata ai bambini: l’associazione Fare Verde pronta a ripulire ancora una volta.

Solo una settimana fa era stata messa in piedi un’iniziativa, promossa dall’associazione locale “Fare Verde Puglia” per ripulire i luoghi colpiti da atti di vandalismo: Novoli si è risvegliata a distanza di qualche giorno ancora con una nuova “firma” dei vandali, che canzonando il motto dell’iniziativa “Non è un paese per vandali” hanno imbrattato l’area del parco dei bambini.

L’attività di recupero dei volontari di Fare Verde Puglia con la collaborazione dell’associazione Rione Stazione e di un gruppo di cittadini non è evidentemente passata inosservata ed in qualche modo ha lasciato il segno, visto che la frase guida sembra essere giunta a destinazione, seppure siano stati ignorati i contenuti.

Il direttivo e gli iscritti del nucleo di Novoli di Fare Verde Puglia condannano il gesto inqualificabile dei vandali che hanno nuovamente imbrattato i muri della zona limitrofa al parco dei bambini e delle bambine, dove campeggiano varie nuove scritte oltre a quella relativa all’iniziativa dell’associazione. “Dispiace constatare – sottolineano - che il significato dell’operato dell’associazione ambientalista non sia stato compreso”.

Nonostante ciò, il gruppo di Fare Verde è pronto nuovamente ad agire per contrastare queste azioni e ad armarsi di pennelli e secchi per pitturare le pareti e ripristinare il decoro urbano. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
11/12/2016
L'esplosione è avvenuta poco dopo la mezzanotte nei ...
Cronaca
11/12/2016
Uno dei ladri ha una ditta di ricambi per auto usati. Per ...
Cronaca
10/12/2016
I ladri hanno cercato di raggiungere la cassaforte ...
Cronaca
10/12/2016
L’incidente nel pomeriggio di ieri: avviata ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...