“Grazie Marco”: il commovente messaggio di un gruppo di ex detenuti salentini a Pannella

domenica 27 marzo 2016

Lettera allo storico leader dei Radicali italiani, in precarie condizioni di salute, da parte di un gruppo di ex detenuti salentini: “Grazie a te molti di noi hanno ritrovato una vita di legalità”.

Una lettera di ringraziamento e un augurio di pronta guarigione: parte dal Salento l’iniziativa di un gruppo di ex detenuti (Giuseppe, Matteo, Leonardo, Lorenzo, Massimo, Michele, Fabio, Andrea e Vito) che hanno deciso di scrivere allo storico leader radicale, Marco Pannella, le cui condizioni di salute si aggravano ogni giorno di più. Un modo semplice per dire grazie per le tante battaglie che il politico ha intrapreso per migliorare le condizioni della detenzione in Italia.

“Caro Marco – si legge -, abbiamo pensato di scriverti questa lettera per dirti semplicemente grazie per tutto quello che hai fatto e che continui a fare per ciascuno di noi”.

Nel testo della missiva si riconosce a Pannella il ruolo di “paladino dei diritti” dei detenuti, anche se nella loro vita abbiamo commesso degli errori: “Tu – scrivono - come un leone ruggente li hai sempre difesi dinanzi a tutti e a tutte le istituzioni italiane”.

“Molti di noi – spiegano - grazie anche ai tuoi consigli siamo ritornati a vivere una vita di legalità, altri hanno iniziato adesso questo cammino. Marco, ti auguriamo una pronta guarigione, per vederti combattivo come sempre”. La lettera si conclude con un semplice e diretto “ti vogliamo bene”. 

Foto da L'intraprendente 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
27/05/2017
Gli avvocati della struttura turistica con la loro tesi difensiva non sono riusciti a ...
Cronaca
27/05/2017
La vittima è caduta a terra dopo uno spintone battendo la testa. Probabili lesioni ...
Cronaca
27/05/2017
La donna è stata fermata dopo un lungo appostamento: dichiarata in stato di ...
Cronaca
27/05/2017
L'episodio intorno alle 2.30. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri della locale ...
"L'upgrade dei ristoranti di sushi" arriva nel capoluogo salentino da un'idea di Gianni ...