Luce sulla morte di Antonio Fiordiso: annunciata interrogazione parlamentare

sabato 26 marzo 2016
La vicenda della morte di Antonio Fiordiso presenta alcuni interrogativi. I parlamentari del Pd Capone e Mariano ai ministri: "Dobbiamo sapere la verità".

Troppe ombre sulla morte di Antonio Fiordiso, giovane detenuto di San Cesario, deceduto a Taranto lo scorso 8 dicembre all'età di 31 anni. Salvatore Capone ed Elisa Mariano, deputati pugliesi del Pd, componenti della Commissione Affari sociali della Camera, hanno annunciato un’interrogazione ai Ministri della Giustizia e della Salute Andrea Orlando e Beatrice Lorenzin perché “si faccia piena luce sulle condizioni di Antonio Fiordiso nell’Ospedale di Taranto e nei mesi che hanno preceduto il suo ricovero”.

Fiordiso era detenuto dal 2011, ma dallo scorso settembre le sue condizioni sono velocemente peggiorate fino alla morte. La vicenda potrebbe essere oggetto di un'inchiesta da parte della magistratura, ma si attende il verdetto da parte del Gip di Taranto, che potrebbe archiviarla.
E mentre la famiglia del giovane si oppone fermamente all'archiviazione, i deputati del Pd chiedono chiarimenti in Parlamento. “A quanto emerge dalle ricostruzioni di stampa - hanno affermato i due parlamentari - questa vicenda presenterebbe più di qualche interrogativo particolarmente tragico. Leggiamo di una situazione fisica al limite e di cartelle cliniche che parlerebbero di crollo epatico, setticemia, disidratazione, blocco renale, shock settico in paziente psicotico, tetra paresi spastica. La famiglia parla di mancato avvertimento sui trasferimenti di Antonio Fiordiso e sul suo reale stato di salute. Sapere la verità è un diritto dei familiari e di tutti noi. In carcere non si può e non si deve morire”.
Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
02/12/2016
Gli agenti della Questura hanno arrestato il cittadino ...
Cronaca
02/12/2016
L’incidente nella notte intorno alle 4 del mattino ...
Cronaca
02/12/2016
Disagi in città e nella circolazione dei treni a ...
Cronaca
02/12/2016
Il rinvenimento è avvenuto mercoledì scorso ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...