Photored, senza la pattuglia la multa non è valida: automobilista vince ricorso

giovedì 24 marzo 2016

La sentenza a annullato una sanzione emessa dalla polizia municipale di Aradeo

Gli agenti devono vigilare sull’apparecchio durante il rilevamento dell’infrazione. È questo il principio con cui il Giudice di Pace di Lecce, Luigi Piro, ha accolto il ricorso proposto da un automobilista multato per aver attraversato l’incrocio col semaforo proiettante luce rossa.

Per Giudice di Pace di Lecce, in particolare, risulta fondato il motivo di ricorso con cui l’automobilista, assistito dall’avvocato Enrico D’Ospina, ha censurato, tra l’altro, l’errata applicazione della strumentazione elettronica utilizzata per il rilevamento dell’infrazione, considerato anche che la stessa non è stata immediatamente contestata all’autore della violazione, da parte degli agenti della polizia municipale di Aradeo.

Ed infatti, secondo il Giudice, per accertare questo tipo d’infrazione con i soli rilievi fotografici occorre che questi siano chiari, inequivocabili e devono contenere necessariamente l’indicazione esatta del tempo in cui è scattato il semaforo rosso. Pertanto, ha proseguito ancora il Giudice di Pace, “solo il binomio uomo macchina consentirebbe di ritenere incontestabile ed incontrovertibile l’accertamento posto a base della violazione contestata quando ci si trovi di fronte a situazioni (di poche frazioni di secondi) come quella che ci occupa”.

  

Altri articoli di "Società"
Società
07/12/2016
Le domande possono essere presentate fino al prossimo 16 ...
Società
07/12/2016
Giovanni Prima aveva inviato una lettera al Capo dello ...
Società
06/12/2016
La decisione da parte dei Comuni che costituiscono l’ARo, cioè ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...