L’ira del premier Renzi su Ferrovie Sud Est: "Vicenda squallida. Faremo pulizia totale”

domenica 20 marzo 2016
Anche il ministro delle Infrastrutture twitta e rassicura: “Presto il piano industriale”. le reazioni sono successive alla presentazione da parte del commissario dell’azienda ferroviaria di una relazione dettagliata sulle spese societarie.

“Sulla vicenda squallida di Ferrovie Sud Est andremo fino in fondo. Abbiamo commissariato. E faremo pulizia totale. Il Sud cambia verso”. È il tweet che questa mattina il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha scritto commentando la relazionedel commissario dell’azienda ferroviaria, Andrea Viero.

E il ministro per le Infrastrutture, Graziano Delrio, sempre via Twitter, incalza: “A Ferrovie Sud Est già revocati incarichi e ridotti i costi. Tanti lavoratori per bene. Presto il piano industriale. Il Sud cambia verso”.

La società Ferrovie del Sud Est è stata commissariata  per la grave situazione finanziaria e ieri il ministero ha ricevuto una dettagliata relazione – realizzata dal commissario Andrea Viero - sulle condizioni economiche della società.

Tra alcuni dei dati emersi dalla relazione si evidenzia una spesa per consulenze che in un decennio supera 132 milioni di euro, per un’azienda pubblica che ne incassa circa 150 l’anno e che ha 311 milioni di debiti. Inoltre Luigi Fiorillo – che tra il 2006 e il 2012 ha amministrato Ferrovie Sud Est -  ha raggiunto un compenso- è scritto nella relazione  -  di 13 milioni 750mila euro. Dettagliati anche i dati sui costi delle forniture, le consulenze legali e le polizze assicurative.

Altri articoli di "Politica"
Politica
10/12/2016
Alessandro Delli Noci spiega le ragioni delle sue dimissioni da assessore ...
Politica
09/12/2016
Domani mattina, durante una conferenza stampa, l’assessore spiegherà le ...
Politica
09/12/2016
Contestazioni durante la II commissione a Palazzo dei ...
Politica
09/12/2016
Il governatore pugliese è intervenuto questa ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...