Deposito incontrollato di rifiuti speciali e lavoro nero: nei guai imprenditore di 53 anni

domenica 20 marzo 2016
I carabinieri hanno sequestrato un'area di 200 metri quadrati all'interno della proprietà della ditta. 

Bombolette spray esaurite, bidoni e taniche in plastica, scaffalature in metallo e tanto altro. Questo è ciò che questa mattina i carabinieri della stazione di Nociglia si sono trovati davanti durante un controllo in una ditta di creazioni artigianali situata nella zona Pip dello stesso comune. Circa 200 metri quadrati, poi posti sotto sequestro, sui quali i militari hanno individuato un deposito non autorizzato di rifiuti speciali.
Alla fine dell'ispezione è stato denunciato N. C. F., 53 anni, in qualità di titolare della ditta, per la violazione delle norme in materia di inquinamento ambientale. Tra i rifiuti ritrovati c'erano bidoni e taniche in plastica, contenitori in plastica per lubrificanti, bottiglie in plastica, pannelli coibentati, scaffalature in metallo, parti in metallo con tracce di parziale combustione, ricambi di utensili per la lavorazione della pietra leccese.
Durante il controllo due dipendenti della stessa ditta sono risultati non regolarmente assunti. Il titolare rischia ora una sanzione pecuniaria da 1950 a 15600 euro per ciascun dipendente irregolare.
Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
28/05/2017
L’incidente è accaduto vicino al Cus, il centro universitario sportivo, a ...
Cronaca
28/05/2017
Due giovani sono stati fermati dai carabinieri sulla a Taviano: in auto avevano 5 dosi di ...
Cronaca
27/05/2017
Gli avvocati della struttura turistica con la loro tesi difensiva non sono riusciti a ...
Cronaca
27/05/2017
La vittima è caduta a terra dopo uno spintone battendo la testa. Probabili lesioni ...
"L'upgrade dei ristoranti di sushi" arriva nel capoluogo salentino da un'idea di Gianni ...