Mistero e paura a Nardò, in fiamme la vettura del presidente della Sgm Mino Frasca

giovedì 17 marzo 2016

Le fiamme sono esplose nella notte e hanno riguardato l’Audi A4 del presidente Sgm: è stato quest’ultimo a chiedere l’intervento dei pompieri. L’auto è andata distrutta.

Mistero e paura nella notte a Nardò, in prossimità di via Oronzo Quarta, dove ha preso fuoco in circostanze ancora da chiarire l’Audi A 4 del presidente Sgm ed esponente locale dei Conservatori e Riformisti, Mino Frasca.

La vettura era parcheggiata al di fuori dell’abitazione dello stesso Frasca, che una volta accortosi dell’incendio ha allertato i vigili del fuoco. Sul posto, i pompieri del vicino distaccamento di Gallipoli, che hanno spento il rogo e rimesso in sicurezza l’area. Nulla da fare per la macchina, andata completamente distrutta. Sul luogo dell’accaduto, per i rilievi anche i carabinieri per verificare le cause del rogo.

Nei confronti di Mino Frasca ha espresso la sua solidarietà il sindaco di Nardò Marcello Risi:
 "Ho appreso nelle prime ore della giornata la notizia del gravissimo episodio. Esprimo fermissima condanna nei confronti degli autori dell'inquietante gesto e mi auguro che presto possano essere individuati. Esprimo forte solidarietà al Presidente Mino Frasca a nome mio personale e a nome degli assessori e dei consiglieri comunali della città di Nardò. Tutti coloro, fra gli amministratori comunali, che hanno saputo di quanto accaduto nella notte, mi hanno chiesto espressamente di farmi portavoce dei loro sentimenti di dura riprovazione per il gesto e di sincera vicinanza a Mino Frasca. Richiamo tutta la comunità di Nardò a respingere con nettezza ogni tentazione di deriva violenta. La nostra città sappia, in ogni momento e in ogni frangente, ritrovarsi e confrontarsi in uno spirito di condivisione di valori e di confronto civile.

Alla violenza opporremo sempre fermezza e pugno duro, sia quando fa bersaglio di personalità in vista, sia quando colpisce cittadini meno esposti che non ricoprono cariche pubbliche. Con l'occasione anticipo una comunicazione programmata per la prossima settimana: sono già attive, presso gli impianti semaforici di importanti vie cittadine, nuove videocamere di sorveglianza. Alla violenza e alle intimidazioni abbiamo il dovere di reagire colpo su colpo".

  

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
30/06/2016
Operazione della Guardia di Finanza che nelle scorse ore ha ...
Cronaca
30/06/2016
Omar Sanapo è stato sorpreso in flagranza di reato e ...
Cronaca
30/06/2016
La donna è stata investita da un'auto poco dopo essere scesa dalla sua ...
Cronaca
30/06/2016
Dopo lo yacht che ha preso fuoco al largo e il peschereccio ...
Sabato 2 luglio a Leuca la V edizione del Movida Party: musica con Francesca Profico, Mistura Louca, Cesko e Cristian ...