Falchi contro i piccioni, la Lipu dice no al progetto del Comune

mercoledì 16 marzo 2016

L’amministrazione leccese al lavoro per gestire l’emergenza attraverso i falchi pellegrini.

No a falchi per allontanare i piccioni in città. Lo ribadisce Giovanni Mazzeo, della LIPU Litorale Jonico-Leccese: “La LIPU è favorevole a metodi di controllo della popolazione di piccioni tramite l'utilizzo di dissuasori di appoggio, reti antintrusione, chiusura selettiva delle cavità riproduttive, riduzione delle fonti trofiche, miglioramento della igiene pubblica (pulizia delle strade pubbliche). La LIPU è contraria all'uso della falconeria, all'abbattimento e alla sterilizzazione farmacologica . L'uso della falconeria serve a poco poiché i piccioni, molto spesso, nidificano affianco ai nidi di tali rapaci, l'abbattimento deve essere evitato per motivi etici e la sterilizzazione farmacologica ha effetti limitati al periodo di assunzione, per via alimentare, ma numerosi studi dimostrano che oltre la metà degli individui componenti una colonia evita di cibarsi di alimenti addizionati con farmaci sterilizzanti”. 

Altri articoli di "Animali"
Animali
16/11/2017
Gli animali dovranno essere trasferiti per almeno sei mesi ...
Animali
15/11/2017
Appello per dare una famiglia a 4 cagnolini, trovati in ...
Animali
11/11/2017
La camminata sarà accompagnata dalle utità cinofile della Scuola Cinofila ...
Animali
07/11/2017
L'animale è stato chiuso per sbaglio dalla padrona ...
Il ristorante Nazionale di Lecce torna con i suoi live, su progetto di Carolina Bubbico. Giovedì 16 novembre ore ...