A Lecce per un trapianto, non ce l'ha fatta Terry Giannone la mamma 38enne che ha commosso il web

mercoledì 16 marzo 2016

La donna, originaria della Campania, si era trasferita nel Salento per curarsi. Su Facebook i suoi appelli per la donazione degli organi e l'omaggio al paese che l'ha accolta, Melendugno.

Terry Giannone, la mamma di 38 anni malata terminale di fibrosi polmonare arrivata nel Salento alla ricerca di una nuova chance, era molto conosciuta su Facebook. Ieri però la doccia fredda: il suo corpo ha rigettato i polmoni che le erano stati trapiantati a Lecce, non lasciandole scampo. Unanime il cordoglio su Facebook, dove lei aveva condotto una vera e propria battaglia a favore della donazione di organi e sul quale aveva postato i suoi ultimi messaggi, raccontando la sua tragedia. Dalla Campania al Salento, sono centinaia i messaggi che gli utenti del social le stanno dedicando in queste ore. Tra questi, tanti arrivano da Melendugno, suo paese adottivo, cui lei aveva anche dedicato un post lo scorso 27 gennaio, manifestando riconoscenza per questo paesino del Salento che l'aveva accolta.

“Un saluto particolare al paese che mi ha adottata ma che di cui ho origini” scriveva nel gruppo 'Sei di Melendugno se...'. “Un saluto particolare a tutte quelle persone che mi vogliono bene e che, seppur sono lontana, non si dimenticano mai di me...che mi hanno amata e apprezzata per quella che sono...un paese, sinceramente,un po particolare e singolare in tanti aspetti sia positivi che negativi, a volte così diversi dal mio modo di vedere la vita e le cose. Ma in questo paese mi sono creata una famiglia e in questo paese ho dei figli e tanti amici che mi hanno dimostrato un grande affetto pur non essendo loro compaesana...le malelingue ci sono, e quante ce ne sono, ma a volte sono proprio quelle che arricchiscono le giornate e pensando a sindacare sulla vita altrui ci si dimentica dei problemi della propria vita...tutti i paesi sono così e forse,senza rendercene conto, è ciò che li rende in un certo qual modo unici nella loro categoria...Melendugno il paese dove ho scoperto un modo di mangiare unico al mondo,un mare altrettanto fantastico e dove ho imparato la differenza tra scirocco e tramontana dall'acconciatura liscia ho 'ingrifata' dei miei capelli. Un paese che mi ama e che mi ha fatta diventare parte di loro, un paese che mi saluta appena esco di casa e che mi fa ritornare a casa piena di regali...grazie a tutti quei melendugnesi che mi amano veramente e che sono orgogliosi di avere una NAPOLETANA come loro compaesana...un bacio...vi voglio bene!!!”.

Altri articoli di "Web e Social"
Web e Social
29/09/2016
La produzione girata a Lecce e firmata Alverae e Rai ...
Web e Social
27/09/2016
Il magazine internazionale celebra l’evento di ...
Web e Social
27/09/2016
Nella sua E - news, il premier spegne le polemiche sulla ...
Web e Social
16/09/2016
Ci sarebbe anche un brindisino, Christian R. (il suo, come ...
Dal 30 settembre al 2 ottobre ad Acquaviva lo spettacolo scritto e diretto dal premio Ubu Mario Perrotta: In scena ...