Orienteering: domenica trekking ragionato a Rauccio per imparare a non perdersi

martedì 15 marzo 2016
Orientamento in campo:  nel parco di Rauccio per imparare a leggere una carta topografica e non perdersi negli spazi aperti.

Siete in un bosco, dotati solo di una bussola e di una cartina topografica, e dovete trovare il sentiero giusto per uscirne? Non avete né bussola, né cartina topografica? Niente panico! Con il corso di orienteering in programma per domenica 20 marzo organizzato dal Centro di Esperienza Fillirea, gestito dalla cooperativa Terradimezzo, imparerete a non perdervi mai.

L’attività consiste nell’imparare a utilizzare gli strumenti topografici di uso comune, ma anche ad orientarsi grazie al sole o a elementi naturali: per queste ragioni è particolarmente indicata per bambini e ragazzi.

L’esperienza permette così di affinare le capacità logiche e di orientamento, di scoprire a fondo le bellezze naturalistiche di un territorio e, soprattutto, di passare qualche ora immersi nella natura.

Una sorta di ‘trekking ragionato’ che tutti possono affrontare con spirito avventuroso e animo ecologico, poiché avvicina l’uomo alla natura, al suo rispetto e alla scoperta del proprio territorio osservato con lo spirito di chi deve cogliere tutti i particolari per non perdersi.

L’esperienza è, come sempre, patrocinata dal Presidente del Parco, Assessore alle Politiche Ambientali Andrea Guido.

L’appuntamento è alle ore 10  presso “Fillirea” Centro di Esperienza del Parco, situato nell’area pre-parco e terminerà alle ore 12. 

È prevista una quota di partecipazione.

Organizzazione e gestione: coop. Terradimezzo 347 0041896 

 

 

Altri articoli di "Tempo libero"
Tempo libero
20/06/2018
 Il make up artist di fama internazionale terrà ...
Tempo libero
14/06/2018
Chiude a Trepuzzi il progetto di educazione ambientale che ...
Tempo libero
13/06/2018
Domani, giovedì 14 giugno, dalle 19 alle 23 la gara ...
Tempo libero
07/06/2018
Sabato 9 e domenica 10 giugno nel Parco Regionale Bosco e ...
Nel salento c’e’ stato un caso di encefalite dovuto al morbillo e un altro bambino e’ stato infettato ...
clicca qui