“Voglio morire”: su Facebook annuncio shock di una 47enne. Corsa disperata per salvarla

sabato 12 marzo 2016

I carabinieri hanno sventato un tentativo di suicidio di una 47enne, dopo la segnalazione di un uomo che aveva letto il disperato annuncio sui social: ora la donna si trova in prognosi riservata al “Ferrari”.

Aveva ingerito dei farmaci, annunciando su Facebook la volontà di suicidarsi: è stata la repentina segnalazione ai carabinieri e il tempestivo intervento dei militari a evitare che si consumasse la tragedia, salvando la vita ad una 47enne di Racale, ora ricoverata in ospedale in prognosi riservata.

Tutto è nato da una segnalazione raccolta da un operatore della centrale operativa dei carabinieri di Tricase, che ha raccolto una telefonata proveniente da Bari di un uomo, ieri pomeriggio, attorno alle 17, che comunicava l’annuncio di suicidio pubblicato sul più famoso social network da una sua “amica”, di cui conosceva solo nome e cognome e provincia di residenza.

L’operatore è riuscito con pochi dati a risalire all’identità della donna, a capire il luogo in cui si trovava e ad inviare sul posto una pattuglia. Sono stati i carabinieri di Racale, che hanno raggiunto un’abitazione del paese, dove hanno trovato la donna, una 47enne, chiusa in casa, convincendola ad aprire la porta per favorire i soccorsi. Sul posto anche i sanitari del 118, che hanno subito provveduto a trasportare la donna presso il pronto soccorso dell’ospedale “Ferrari” di Casarano: la donna aveva già ingoiato diversi farmaci e all’arrivo nel nosocomio è stata ricoverata. La prognosi è riservata.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
27/06/2016
Nel mirino dei ladri la stazione di servizio Q8 di via ...
Cronaca
27/06/2016
L'uomo è stato notato da una Volante della Polizia ...
Cronaca
27/06/2016
L'incidente nel pomeriggio di ieri a Ortelle probabilmente ...
Cronaca
27/06/2016
L'incidente ieri nei pressi di Torre Suda: sottoposta ad ...
Sabato 2 luglio a Leuca la V edizione del Movida Party: musica con Francesca Profico, Mistura Louca, Cesko e Cristian ...