Migranti sulle coste salentine, il prefetto Palomba chiama a rapporto i sindaci

venerdì 11 marzo 2016

Il prefetto di Lecce chiede collaborazione per far fronte alla possibile emergenza migranti, visto quanto accade alle frontiere balcaniche: “Non bisogna farsi trovare impreparati”.

Un piano di programmazione per prevenire l’emergenza migranti: è questa l’idea del prefetto di Lecce, Claudio Palomba, che ha convocato questa mattina, a Lecce, i sindaci dei grandi Comuni e di quelli rivieraschi, per definire le strategie e le misure per affrontare la possibile ondata di arrivi sulle coste salentine.

Il piano prevede la disponibilità di centinaia di posti letto, ricavati fra spazi pubblici e strutture alberghiere, seguendo il metodo del “don Tonino Bello” di Otranto, struttura da anni impegnata sul campo e che permette una prima accoglienza, il ristoro dei migranti e la possibilità di procedere all’identificazione degli stesi.  Tra l’altro proprio il centro alle porte della Città dei Martiri sarà rafforzato ed ampliato.

La questione si pone all’attenzione del territorio anche in virtù di quanto sta accadendo nelle aree del Mediterraneo vicine, con la chiusura delle frontiere balcaniche. Palomba ha chiarito ai sindaci che non ci sia alcuna “emergenza”, ma che il Salento deve farsi trovare pronto nel caso la situazione cambi. Collaborazione massima garantita dai sindaci presenti. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
02/12/2016
Gli agenti della Questura hanno arrestato il cittadino ...
Cronaca
02/12/2016
L’incidente nella notte intorno alle 4 del mattino ...
Cronaca
02/12/2016
Disagi in città e nella circolazione dei treni a ...
Cronaca
02/12/2016
Il rinvenimento è avvenuto mercoledì scorso ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...