Scarico in mare delle acque reflue, il sindaco di Nardò sospende il Protocollo d’Intesa

venerdì 11 marzo 2016

Dopo la volontà espressa dal governatore pugliese Emiliano di modificare il progetto dello smaltimento delle acque reflue a Manduria, l’amministrazione di Nardò chiarisce la propria posizione.

Stop al protocollo d’intesa che prevede lo scarico in mare delle acque reflue, la condotta sottomarina e il colletta mento della rete fognaria di Porto Cesareo alla rete di Nardò.

È questo quanto ribadito dal sindaco Marcello Risi, dagli assessori e dai consiglieri comunali della maggioranza, che hanno preso atto della volontà del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, di modificare il progetto dello smaltimento delle acque reflue a Manduria.

Pertanto, alla luce di questo, la maggioranza di Nardò ribadisce la posizione già espressa pubblicamente dal  primo cittadino, ovvero che il protocollo d'intesa, sottoscritto il 30 settembre e approvato dal consiglio comunale il 29 gennaio, deve considerarsi sospeso laddove prevede lo scarico in mare delle acque reflue, la condotta sottomarina e il collettamento della rete fognaria di Porto Cesareo alla rete di Nardò.

“Il consiglio comunale adotterà – spiega il sindaco Risi - nei prossimi giorni la deliberazione che sancisce questo orientamento. L'amministrazione comunale di Nardò e la Regione Puglia sono impegnate a valutare l'ipotesi di un nuovo progetto con impianti separati per Nardò e Porto Cesareo, il riutilizzo delle acque a fini irrigui e l'immissione dei reflui depurati nel suolo per il ripascimento delle falde costiere”.

Altri articoli di "Politica"
Politica
26/07/2016
Dopo il tweet con foto postato ieri dalla nota pop star Veronica Ciccone, in arte ...
Politica
25/07/2016
L’ex primo cittadino attacca il suo successore sul ...
Politica
25/07/2016
Sui prezzi crollati di oltre il 50 per cento e i grillini si augurano che il Governo ...
Politica
23/07/2016
Nel ricorso di Lecce città pubblica, dalle memorie ...
Tappa a Gallipoli per l'ensemble giudata da Claudio Prima. Lunedì 25 luglio, ore 21, ingresso ...