Xylella, Giovanni Martelli a Lecce: “Avanti con la ricerca per trovare una cura”

giovedì 10 marzo 2016

Il docente emerito dell’Università di Bari ha lanciato un messaggio di incoraggiamento alla ricerca per trovare una soluzione al problema della xylella fastidiosa.

Avanti con la ricerca per trovare una cura a xylella: è questo il messaggio arrivato nell’incontro di martedì scorso, nella sede di Coldiretti Lecce, tenuto dal professor Giovanni Martelli sullo stato dell'arte della ricerca su Xylella fastidiosa.

"La ricerca – ha affermato il professor emerito dell’Università di Bari - non deve lasciare nulla di intentato per provare a combattere questo pericoloso batterio da quarantena".

Martelli si è soffermato sul modo in cui il batterio attacca lo xilema degli alberi e sul ruolo degli insetti vettori, vere e proprie "siringhe volanti", nella propagazione dell'infezione. Ha poi commentato positivamente la possibilità di effettuare degli innesti per salvare il patrimonio olivicolo. “È una strada che può essere tentata, così come è importante continuare la ricerca su cultivar resistenti. Il leccino ha dimostrato di riuscire ad attivare dei meccanismi di resistenza che mantengono di gran lunga più bassa la carica batterica nello xilema rispetto a Ogliarola e Cellina. E ci potrebbero anche essere delle altre cultivar resistenti”.

Sull'importanza del lavoro di squadra e della sinergia tra mondo agricolo, ricerca ed istituzioni hanno insistito il direttore e il presidente di Coldiretti Lecce, Giuseppe Brillante e Pantaleo Piccinno, che hanno sottolineato l'importanza del ciclo di incontri tecnico-scientifici organizzato nella sede della federazione, per avviare un confronto proficuo tra olivicoltori e scienziati.

Il presidente Piccinno ha  anche  sollecitato la necessità di monitorare il territorio con l’intento di ricercare nell'immenso scrigno di biodiversità costituito dall'oliveto salentino eventuali cloni varietali delle nostre stesse cultivar autoctone, cellina di Nardò e Ogliarola salentina, che manifestino incoraggianti sintomi di tolleranza al batterio.

Il quarto incontro in programma si svolgerà nella Coldiretti di Lecce giovedì 17 marzo, alle ore 16, ed avrà come relatore il professor Marco Scortichini, batteriologo del Crea, il Consiglio per l'analisi in agricoltura e la ricerca agraria.

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
25/07/2016
Il contenzioso era cominciato nel 2012 per iniziativa di ...
Ambiente
24/07/2016
La proposta dell'Ordine degli Agronomi di Lecce: ...
Ambiente
24/07/2016
Istituire nuove aree marine protette e rilanciare un turismo sostenibile: questi i temi ...
Ambiente
23/07/2016
Nel ricorso di Lecce città pubblica, dalle memorie ...
Tappa a Gallipoli per l'ensemble giudata da Claudio Prima. Lunedì 25 luglio, ore 21, ingresso ...