Detenuto sorpreso a cedere droga in carcere. E in cella trovata altra sostanza

mercoledì 9 marzo 2016

È stato sorpreso dai baschi azzurri del Reparto di polizia penitenziaria di Lecce Giuseppe Barba, detenuto che, nonostante la sua condizione, si stava reinventando spacciatore in carcere.

Sorpreso a cedere droga in carcere ad un altro detenuto in almeno due circostanze: un’operazione di controllo dei “baschi azzurri” del Reparto di Polizia Penitenziaria di Lecce ha portato ieri all’arresto di Giuseppe Barba, già all’interno della struttura carceraria, dopo essere stato trovato a cedere sostanza stupefacente quantificata in  gr. 0.49 e gr. 0,93. 

Avendo motivo di ritenere che nella stanza detentiva, occupata dall’uomo, potesse essere occultata altra sostanza stupefacente, è stata effettuata una perquisizione straordinaria, durante la quale è stata rinvenuta la maggiore parte di sostanza, quantificata in gr. 6.25. I controlli sono proseguiti con la perquisizione al domicilio dell’uomo e alcuni accertamenti diagnostici in ambiente ospedaliero volti ad escludere la presenza di corpi estranei – ovvero ulteriore quantità di stupefacenti.

Sono in corso ulteriori indagini che dovranno chiarire la dinamica con cui sia potuto entrare in possesso della sostanza stupefacente. L’uomo, entrato nell’istituto penitenziario il 23 febbraio scorso, era stato già trovato al momento dei controlli di rito in possesso di alcuni frammenti di hashish nella tasca dei pantaloni indossati e segnalato. Si sospetta che possa aver nascosto altra sostanza, proprio dal momento dell’ingresso in carcere.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
26/06/2016
Inutile l'intervento del 118. La salma è in attesa dell'autopsia che ...
Cronaca
26/06/2016
Il tremendo impatto tra due auto è avvenuto lungo la sulla strada statale 7 ...
Cronaca
26/06/2016
Colpo nella notte tra giovedì e venerdì nella ...
Cronaca
26/06/2016
Da lunedì 27 giugno a venerdì 1° luglio ...
Sabato 2 luglio a Leuca la V edizione del Movida Party: musica con Francesca Profico, Mistura Louca, Cesko e Cristian ...