La distruzione degli Alimini: gli scatti dopo gli incendi dolosi

lunedì 7 marzo 2016

Un piccolo reportage sulla situazione al bacino delle Fontanelle dopo il rogo del 2 marzo scorso.

Cenere e resti di piante morte. Così si presentava ieri il bacino di Alimini Fontanelle dopo l’incendio del 2 marzo scorso. A scattare le foto, Guido Greco, ex consigliere Wwf Puglia.

“Uno dei luoghi più belli della costa adriatica salentina, nonché Sito di Importanza Comunitaria ad elevata fragilità, è ormai preda di gente senza scrupoli che agisce indisturbata da mesi.

All’inizio dello scorso autunno un primo incendio divora una parte della riva nord-est, a destra del caratteristico pontile. Poco dopo segue il taglio di numerosi eucalipti.

Oggi, tutta la riva est del laghetto, per una lunghezza di 2 Km, è ridotta ad una distesa di cenere.

Alla luce di questo ennesimo episodio, ci si chiede se le Istituzioni competenti abbiano o meno intenzione di attuare delle misure urgenti di prevenzione per evitare che il SIC laghi Alimini subisca un ulteriore attacco".
Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
27/05/2016
Il grido d'allarme lanciato dall'imprenditrice Maria ...
Ambiente
26/05/2016
Interessante convegno tenutosi ad Alessano a partire ...
Ambiente
25/05/2016
Dopo le nuove dichiarazioni del presidente dell’Anac, ...
Ambiente
25/05/2016
Il comandante della polizia locale di Melendugno contro gli ...
Dopo la finale di Amici, la cantante porta in tour per l'Italia l'album d'esordio.  Elodie Di Patrizi torna nel ...