Il ritorno di Coolclub su carta: in distribuzione il primo numero

domenica 6 marzo 2016

Il giornale dell’omonima cooperativa torna in stampa dopo un periodo di circa 5 anni, dove aveva mantenuto la propria collocazione sul web. Un tuffo nel passato con uno sguardo al futuro.

L’odore della carta crescente e il rumore in sottofondo della macchina che in una tipografia “sforna” il giornale. Coolclub è tornato alle stampe, è una storia che riparte. In realtà, non era mai andato via davvero, periodico produttivo e presente come pochi sul territorio, in un ambito, quello culturale, che rappresenta il suo marchio di fabbrica e la direzione da seguire: aveva solo scelto per necessità di cambiare “forma”, affidandosi al web come spazio per promuovere eventi, storie, volti.

La crisi dell’editoria e i costi di un cartaceo avevano suggerito 5 anni fa di mettere da parte quest’idea. Ma, nonostante il quadro generale non sia cambiato di molto, il neo direttore e volto storico dell’omonima Cooperativa, Pierpaolo Lala, ha voluto rilanciarla e riprovarci.

È nato così il nuovo numero di Coolclub, in un mix di sana “incoscienza”, tipica degli esordienti, e l’esperienza di chi gestisce quella che è a tutti gli effetti una vera e propria officina culturale, riconoscibile e preziosa, un posto dove si sa dosare la fantasia del dieci con uno spirito “operaio” d’un incontrista.

Il lavoro ultimato rispecchia esattamente il contesto da cui proviene, accattivante nella veste grafica, con articoli curati, firme di qualità e storie gustose da leggere o raccontare. Ma c’è anche tanta manodopera dietro questo “ritorno”, che arricchisce di quantità e rende tutto ancora più armonico.

Vedere quel cartaceo in 64 pagine e con l’immagine in copertina di Daniele Silvestri (che nel Salento ha registrato buona parte del suo nuovo album “Acrobati”) è un tuffo nel passato, perché sembra di riabbracciare un vecchio amico e di poterlo fare finalmente in carne ed ossa.

Ma è soprattutto uno sguardo attento all’oggi e proiettato sul futuro, dove la propria ambizione resta quella di continuare a scrivere di musica, libri, cinema, teatro, arte ed eventi, con l’ostinazione di sempre e cogliendo evoluzioni e sfide nuove. Dando il proprio contributo alla comunità locale. Facendo, insomma, cultura in maniera pratica. Una rarità da preservare e sostenere. 


Mauro Bortone

Altri articoli di "Eventi"
Eventi
23/09/2016
Dopo il successo delle precedenti edizioni, torna stasera a ...
Eventi
22/09/2016
Lo speciale sarà registrato nell’atrio del ...
Eventi
21/09/2016
La libreria Liberrima di Lecce organizza un evento nel nome ...
Eventi
20/09/2016
Termina dopo quaranta giorni la celebre festa di San Rocco, ...
A Cavallino, venerdì 23 settembre, Enrico Lo Verso a Casina Vernazza per un omaggio a Luigi Pirandello: in scena ...