Rifiuti pericolosi ed esalazioni tossiche: due sequestri in area protetta a Galatone

sabato 5 marzo 2016
Sequestrate a Galatone due aree adibite a discarica abusiva con rifiuti speciali e pericolosi: in contrada Tre e vicino la “Montagna spaccata”. Sigilli e denunce.

Discariche abusive e inquinanti a due passi dalla “montagna spaccata” e in contrada Tre pietre. Duplice operazione della Polizia Locale di Galatone in difesa dell’ambiente

A distanza di pochi mesi dal sequestro di oltre un ettaro di terreno rurale in località Santa Rita per opere edili in corso abusive, lo scorso 15 febbraio gli uomini del Comando di Galatone, sono nuovamente intervenuti all’interno del sito di interesse comunitario  “Montagna Spaccata e Rupi di San Mauro”.

In seguito ad una verifica, hanno accertato la trasformazione in discarica delle cave in località Tre Pietre, nonostante la precedente imposizione di bonifica dell’area. All’interno, rifiuti urbani speciali, pericolosi e non pericolosi.

Grazie ai rilievi fotografici aerei, e al confronto dello stato dei luoghi tra il 2013 ed il 2015, è risultato evidente che nell’area erano stati effettuati lavori di movimentazione non autorizzati e la presenza di cumuli di tufo, probabilmente sede di rifiuti interrati.

Inoltre all’interno, esposti alle intemperie, sono stati trovati rifiuti urbani, elettrodomestici di ogni genere, mobili, materassi, lastre di eternit integre e frammentate, materiale inerte rinveniente da lavorazioni edili, porzioni di barche e tavole da surf, pneumatici e guaine bituminose, contenitori di vernici chimiche e grandi quantità di guaine di cavi elettrici e plafoniere della pubblica illuminazione.

Sull’area inquinata di 13 ettari, per di più ricadente in zona protetta e sottoposta a vincolo paesaggistico ed idrogeologico tutelata dalla Comunità Europea, è scattato il provvedimento di sequestro preventivo

La seconda operazione è stata portata a termine invece grazie ad una segnalazione dei cittadini che hanno allertato i Vigili del Fuoco per la presenza di un inizio di incendio nelle campagne adiacenti la strada vicinale “Bascetta”.

Al Comando della Polizia Locale la richiesta di intervento congiunto con i Vigili del Fuoco è arrivata nella serata di martedì scorso. Gli agenti hanno tempestivamente raggiunto il fondo da cui provenivano le esalazioni nocive e si sono imbattuti in un uomo intento a bruciare rifiuti di vario genere che alla vista delle pattuglie si è dato alla fuga a bordo di un camion. Ancora avvolti dalle fiamme sono stati trovati barattoli di vernici, componenti elettrici ed elettronici, frammenti di vetro e residui di legno e, a pochi metri di distanza dal rogo, i resti di una precedente combustione che aveva lasciato sul terreno residui e frammenti di materiale ferroso, di vetro, plastica, legno nonché spezzoni e frammenti di eternit.

Anche in questo caso sono scattati i sigilli su tutta l’area interessata dal deposito incontrollato di rifiuti pericolosi, dove a causa della presenza di materiali combusti si ipotizza un’attività estrattiva di metalli, presumibilmente rame e alluminio. Il responsabile, successivamente identificato attraverso la targa del mezzo, è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di combustione illecita di rifiuti ai sensi dell’art. 253 bis del codice penale.

Soddisfatto il Comandante della polizia locale di Galatone il maggiore Agostino Terragno:

“Come dimostrano i risultati degli ultimi mesi, la difesa dell’ambiente è una delle nostre priorità.” – ha commentato – “Siamo costretti ad un impegno costante in tale direzione perché, purtroppo, il nostro territorio è quotidianamente minacciato da comportamenti criminosi lesivi della salute dei cittadini e dell’integrità dell’ambiente. La polizia locale, nonostante le esigue forze in campo, cerca di mettere un argine utilizzando tutti gli strumenti a sua diposizione, ma la nostra azione, come dimostra l’esito positivo dell’intervento in contrada “Bascetta”, è più efficace se supportata dalla collaborazione dei cittadini, che per questo ringrazio a nome dell’intera collettività.”

Complimenti per l’attività svolta a tutela del patrimonio ambientale e paesaggistico del Salento sono giunti al Comandante di Galatone anche da parte del Presidente del C.O.P. Salento – Comitato Operativo delle Polizie Locali del Salento – Donato Zacheo.

TAG: ambiente
Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
29/06/2016
Si è tenuta oggi nella sede dell’immobile ex Sisri l’inaugurazione ...
Ambiente
29/06/2016
Nuovi mezzi a disposizione dell’Ames Scorrano, ...
Ambiente
28/06/2016
A Tricase, in zona Le Matine, i carabinieri del Noe hanno ...
Ambiente
28/06/2016
Soddisfazione da parte dell’associazione leccese che ...
Sabato 2 luglio a Leuca la V edizione del Movida Party: musica con Francesca Profico, Mistura Louca, Cesko e Cristian ...