“Cratta”, il cortometraggio di Fausto Romano per tre giorni sul web

venerdì 4 marzo 2016

Per tre giorni l’opera dell’attore e regista salentino, già premiata in alcuni festival del cinema, sarà a disposizione sul web.

Da oggi fino a domenica 6 marzo “Cratta” il cortometraggio di Fausto Romano sarà in esclusiva sul web.

L’opera, prodotta da FAUST cinema-teatro-scrittura con il sostegno di Apulia Film Commission, ha visto la sua presenza in più di cinquanta festival internazionali vincendo numerosi premi tra cui ricordiamo: premio “Fellini” a Chianciano Terme; miglior regia e miglior corto a “CortoDino – premio Dino De Laurentiis” di Torre Annunziata (Na); miglior corto al “400 Film Fest” di Palestrina;; miglior sceneggiatura,miglior corto, miglior montaggio al “12 Month Film Festival” in Romania ed è stato il rappresentante italiano nell’importante “Festival Internacional del Cortometraje” a Buenos Aires.

L’opera, che vede la fotografia di un altro salentino doc, Francesco Di Pierro e le bellissime musiche di Cesare Dell’Anna insieme a Opa Cupa, è girata interamente nel Salento (Galatina, Aradeo, Soleto, Melpignano, Martano) e narra la storia di un piccolo paese, in cui una chiesa e un bar, si contendono le sorti degli abitanti divisi tra Dio e la Fortuna, mentre il giovane Paolino (Fausto Romano) cerca disperatamente delle offerte per la festa patronale dedicata alla Madonna. Non riuscendoci tenterà di defecar soldi bevendo spremute d’arancia.

Il cortometraggio sarà possibile vederlo cliccando sulla pagina Facebook di “Cratta” all’indirizzo: www.facebook.com/CRATTAfilm

Altri articoli di "Web e Social"
Web e Social
29/09/2016
La produzione girata a Lecce e firmata Alverae e Rai ...
Web e Social
27/09/2016
Il magazine internazionale celebra l’evento di ...
Web e Social
27/09/2016
Nella sua E - news, il premier spegne le polemiche sulla ...
Web e Social
16/09/2016
Ci sarebbe anche un brindisino, Christian R. (il suo, come ...
Dal 30 settembre al 2 ottobre ad Acquaviva lo spettacolo scritto e diretto dal premio Ubu Mario Perrotta: In scena ...