Perse il feto alla 27esima settimana, due medici indagati per procurato aborto

giovedì 3 marzo 2016

L’episodio due giorni fa: la donna è una 26enne ricoverata al “Panico” di Tricase.

Risultano due indagati nell’inchiesta aperta dopo l’aborto avvenuto alla 27esima settimana al “Panico” di Tricase.

Un atto dovuto del pubblico ministero Stefania Mininni che, nelle prossime ore, potrebbe allungare la lista degli indagati per procurato aborto

A perdere il nascituro, una 26enne di Tricase, due giorni fa. La donna era stata ricoverata il 26 febbraio scorso per una carenza di liquido amniotico ma il monitoraggio fino all'altro ieri aveva dato esito positivo.

Ieri mattina, poi, la brutta sorpresa: il tracciato ha evidenziato che il battito cardiaco del bambino non c'era più e la donna è stata sottoposta ad un cesareo d'urgenza per partorire il figlio ormai morto.

Il marito della donna aveva deciso di sporgere denuncia presso la caserma dei carabinieri di Tricase.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
23/02/2018
I vigili del fuoco hanno escluso che si possa trattare di un atto doloso. Un'auto ...
Cronaca
23/02/2018
Il caso si è chiuso con un risarcimento di 336mila ...
Cronaca
23/02/2018
L’azione collettiva avviata dallo “Sportello ...
Cronaca
22/02/2018
L'episodio ieri sera durante una partitella tra amici: a perdere la vita un 63enne di ...
Da oggi i clienti di Banca Popolare Pugliese possono sottoscrivere i fondi Valori Responsabili di Etica Sgr. Banca ...