Perse il feto alla 27esima settimana, due medici indagati per procurato aborto

giovedì 3 marzo 2016

L’episodio due giorni fa: la donna è una 26enne ricoverata al “Panico” di Tricase.

Risultano due indagati nell’inchiesta aperta dopo l’aborto avvenuto alla 27esima settimana al “Panico” di Tricase.

Un atto dovuto del pubblico ministero Stefania Mininni che, nelle prossime ore, potrebbe allungare la lista degli indagati per procurato aborto

A perdere il nascituro, una 26enne di Tricase, due giorni fa. La donna era stata ricoverata il 26 febbraio scorso per una carenza di liquido amniotico ma il monitoraggio fino all'altro ieri aveva dato esito positivo.

Ieri mattina, poi, la brutta sorpresa: il tracciato ha evidenziato che il battito cardiaco del bambino non c'era più e la donna è stata sottoposta ad un cesareo d'urgenza per partorire il figlio ormai morto.

Il marito della donna aveva deciso di sporgere denuncia presso la caserma dei carabinieri di Tricase.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
26/02/2017
Un 40enne leccese è stato riconosciuto dagli agenti delle Volanti in servizio di ...
Cronaca
26/02/2017
L'asse viario è da anni ricettacolo di rifiuti di ...
Cronaca
26/02/2017
La tragedia nella notte in via Calabria. La bandante della donna non è riuscita a ...
Cronaca
25/02/2017
Il controllo di routine della polizia locale si è ...
Il Consiglio di Amministrazione della "Popolare Pugliese" ha approvato la situazione economica e patrimoniale ...