Amministrative a Nardò, Antonio Vaglio resta in bilico. Un ingegnere candidato del M5S

mercoledì 2 marzo 2016

Problemi per l’ex sindaco con le liste civiche, mentre i grillini hanno presentato Massimo De Marco come proprio candidato alle prossime amministrative.

Non si è ancora chiuso il quadro delle liste e dei candidati a Nardò in vista delle prossime amministrative: in difficoltà l’ex sindaco Antonio Vaglio, che aveva annunciato nei giorni scorsi la propria candidatura con i Conservatori e Riformisti, capeggiati da Mino Frasca, e con una serie di liste civiche collegate, ma qualche problema è sorto proprio con quest’ultime. Nuovocorso ha abbandonato ogni ipotesi di accordo e ci sarebbero difficoltà di sintesi anche con Grande Nardò e Obiettivo Comune.  

Chi, invece, non ha dubbi è il Movimento 5 Stelle che ha indicato nell’ingegnere 48enne e dirigente d’area tecnica, Massimo De Marco, il proprio candidato, sulla base di un “modello” politico che rimette al centro il cittadino: “Lavoro ogni giorno con la politica e i politici – ha dichiarato -, il mio lavoro è prendere decisioni sia per la comunità che per l'amministrazione”.

“Mi sono avvicinato al movimento nel 2011 – spiega - grazie ai ragazzi del meetup di Nardò, che mi hanno coinvolto e trasmesso l'entusiasmo di provare davvero a cambiare la gestione politica della cosa pubblica. La mia candidatura non è calata dall’alto né il frutto di nessun compromesso, ma rappresenta la sintesi delle capacità e competenze che gli attivisti del movimento ricercano per poter svolgere il ruolo di amministratore e incidere da subito nella vita politica del paese”. 

Altri articoli di "Politica"
Politica
04/12/2016
Operai tornano in strada per protestare contro politica, ...
Politica
04/12/2016
Il settore, secondo le varie sigle sindacali, sarebbe ...
Politica
04/12/2016
Operazioni di voto in corso, con i primi dati da Lecce e ...
Politica
04/12/2016
Come in ogni voto che si rispetti, ecco l’ennesima e ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...