Mosca-gol trascina il Lecce. Tre gol all’Ischia per braccare il primo posto

sabato 27 febbraio 2016

Il Lecce torna alla vittoria esterna e lo fa in grande stile, espugnando Ischia con uno 0-3sudato ma che non ammette repliche. La doppietta di un nuovamente decisivo Moscardellied il gol di capitan Papini consentono ai giallorossi di avere la meglio su un avversario ostico ma privo di individualità in grado di impensierire la loro pressoché impeccabile difesa, imbattuta in quattro delle ultime sei gare disputate. Per i ragazzi di Braglia sono tre punti fondamentali, che gli consentono di agguantare provvisoriamente il Benevento, che stasera ospiterà il Matera, al primo posto.

Il primo tempo è, nella sua fase iniziale, avaro di emozioni, con il Lecce che prova timidamente a farsi vedere in avanti con Moscardelli e Surraco, entrambi stoppati da unIschia attento e ben messo in campo. I gialloblu provano anche a spingere per rendersi insidiosi dalle parti di Bleve, riuscendo solo a conquistare una quantità consistente di calci d’angolo, senza però alcuna conclusione a rete. Al 26’ il primo tiro in porta del match è di marca salentina e porta la firma di Lepore, che duetta con Surraco e lascia partire un destro potente, ma deviato in angolo da Iuliano, ben appostato sul primo palo. Tre minuti dopo opportunità ancora più grande per gli ospiti, che impensieriscono l’estremo difensore ischitano con un colpo di testa di Alcibiade da pochi metri, ma il tentativo del difensore su sponda di Abruzzese è troppo centrale e viene bloccato dal portiere. Al 33’ arriva ilvantaggio giallorosso: Moscardelli sfrutta un’indecisione della mediana locale e realizza con un imparabile diagonale rasoterra.

Nella ripresa, non sono passati nemmeno due minuti quando il Lecce trova il raddoppioancora con Moscardelli, caparbio nell’impadronirsi di un pallone vagante e bravo nel battere Iuliano con un mancino potente da fuori area. Al 14’ arriva la prima conclusione per l’Ischia con Kanoutè, il più vispo dei suoi, che dopo aver saltato un avversario non trova però la porta da buona posizione. Un minuto più tardi giallorossi pericolosi con Doumbia, che recupera palla e serve Moscardelli, il cui destro da fuori stavolta non è preciso. Al ventitreesimo i giallorossi calano il tris con capitan Papini, che sfrutta alla perfezione l’ottimo calcio d’angolo di Lepore grazie ad un perentorio stacco di testa dall’interno dell’area piccola. Al 37’ ci riprova la formazione isolana con l’ex Di Vicino, che su calcio di punizione spedisce tuttavia la palla abbondantemente fuori. Al 42’ nuovo tentativo gialloblu con un colpo di testa di Gomes, che sugli sviluppi di un calcio di punizione non inquadra la porta avversaria. Al 49’ Iuliano è costretto a respingere con i pugni il calcio d’angolo di Lepore, diretto sotto la traversa, nell’ultima azione del match.

Nel prossimo turno i giallorossi riceverà il Melfi, nell’incontro in programma domenica alle 17:30.

Fonte: Salentosport.net

TAG: lecce
Altri articoli di "Calcio"
Calcio
24/05/2016
Il club felsineo e il dirigente salentino hanno ...
Calcio
23/05/2016
Il risultato finale di certo non lo soddisfa, ma Piero ...
Calcio
22/05/2016
Sconfitta pesante per i giallorossi, che perdono la prima ...
Calcio
22/05/2016
L'aggressione ai danni degli ultras rossoneri è ...
Appuntamento il prossimo 18 agosto. Si aggiunge agli altri nomi già annunciati: Prodigy, Davide Guetta, Sean ...