Discarica Burgesi, Monteco versa due milioni di euro all’amministrazione

venerdì 26 febbraio 2016

La decisione arriva in esecuzione della sentenza della Corte di Cassazione per ristoro ambientale.

Due milioni di euro nelle casse comunali da parte di Monteco. Si tratta del ristoro ambientale deciso in esecuzione della sentenza della Corte in seguito alla gestione della discarica di RSU in località Burgesi.

La vicenda giudiziaria si è conclusa lo scorso 28 gennaio con la sentenza della Corte di Cassazione e riguarda una vecchia convenzione sottoscritta nel 1992 che prevedeva in favore del Comune di Ugento, che ospitava gli impianti in località Burgesi, un indennizzo sia a titolo di ristoro per i disagi provocati dalla discarica, sia una partecipazione a quanto ricavato dalla vendita del bio gas.

Per giungere a incassare le somme, dopo vari gradi di giudizio: dopo un Lodo Arbitrale e dopo una impugnativa da parte di Monteco innanzi alla Corte d’Appello di Lecce, si è giunti in Cassazione. La Suprema Corte ha confermato il Lodo e la sentenza della Corte d’Appello, consentendo così al Comune di intimare il pagamento delle somme.

Una vicenda che consente ora al Comune di poter impiegare importanti risorse per vari interventi. “Sono particolarmente soddisfatto di come si è conclusa questa annosa vicenda -ha dichiarato il Sindaco Lecci - finalmente accade che a pagare sia chi svolge il servizio e non i Comuni che lo appaltano. È un successo al quale ho lavorato incessantemente e che si traduce in risorse per il Comune e in benefici per l’intera comunità ugentina”.

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
19/01/2017
Udienza il prossimo 9 marzo per indisponibilità del legale del Comune di ...
Ambiente
19/01/2017
Il 21 gennaio e il 4 febbraio un gruppo di ragazzi ...
Ambiente
18/01/2017
La gara riguardava un bacino di 50mila abitanti dei comuni di Tricase, Tiggiano, ...
Ambiente
18/01/2017
Il consigliere regionale torna a parlare del progetto del ...
Dal 21 al 29 gennaio torna a Lecce il festival dell’arte e della letteratura per ragazzi per “scrutare ...