Migranti ed accoglienza: ad Otranto una giornata di workshop con “Opera Nostra”

venerdì 26 febbraio 2016

Appuntamento sabato 27 febbraio con l’appuntamento realizzato dalla Misericordia sul delicato tema dell’accoglienza.

L’accoglienza di chi fugge da condizioni di estrema precarietà al centro del workshop "Opera nostra", che si terrà sabato 27 febbraio nella sala triangolare del castello aragonese di Otranto, evento organizzato dalla Confederazione nazionale delle Misericordia d’Italia, assieme alla Federazione regionale pugliese e con il prezioso contributo della Misericordia locale e col patrocinio del Comune.

L’appuntamento affronta e approfondisce il tema dell’accoglienza attraverso un momento pubblico di riflessione e di approfondimento la mattina e un lavoro operativo e di confronto nel pomeriggio.

Attraverso le narrazioni di relatori e “testimoni” diretti, saranno esplorate opportunità per potenziare i servizi e le strutture, capitalizzando le esperienze passate e aprendo nuovi scenari di innovazione. La partecipazione è gratuita.

Per informazioni, si prega di contattare Elisa Mancinelli: alzaia@misericordie.org o Lea Faggioli: pugliasegreteria@misericordie.org.Il workshop è organizzato nell’ambito del progetto “Generare Comunità - Ge.Co.”, sostenuto dalla Fondazione con il Sud (codice 2013-VOL-478).

Il programma

9.00: Accoglienza e registrazione partecipanti

Sala Triangolare Castello Aragonese

09.30: Saluti Autorità

Dr. Luciano Cariddi – Sindaco di Otranto

Mons. Quintino Gianfreda – Vicario Generale Arcidiocesi di Otranto e Correttore Misericordia di Otranto

Maria Luce Rossetti – Governatore Misericordia di Otranto

Gianfranco Gilardi – Presidente Federazione Misericordie di Puglia

Dr. Salvatore Negro – Assessore Welfare Regione Puglia

Moderatore – Dr. Giorgio Sammarruco

 

10.00: Testimonianze

- La macchina dell’accoglienza: interazione tra istituzioni e volontariato

Dr. Francesco Carrozzini – già Direttore sanitario della ASL LE/2 di Maglie e medico responsabile Misericordia di Otranto

- La comunità otrantina che accoglie: cronistoria di un evento. Dalla prima accoglienza al centro “Don Tonino Bello” (1991 – 2015)

Geom. Giuseppe Tondo – Funzionario Comune di Otranto

- Aspetti sanitari e gestione dell’emergenza

Dr. Francesco Mancarella – Medico responsabile del Centro di Prima Accoglienza “Don Tonino Bello”

- Migrazioni e accoglienza. Reti territoriali una risposta di comunità

Luigi D’Avolio - Responsabile del settore “Migrazioni e Sud del Mondo” di Emmanuel

 

11.15: Coffee break

 

11.30: Testimonianze

- Esperienza vissuta da un militare delle forze dell’ordine

- Racconto di vita a cura di un volontario e di un giovane del Servizio Civile Nazionale

- Vissuto di un migrante integrato nel territorio

 

12.00: Conclusioni dei lavori della mattina

Aldo Intaschi – Presidenza Confederazione Nazionale Misericordie d'Italia

 

12.30: Buffet

 

14.30: Introduzione al pomeriggio

Sede sociale Misericordia di Otranto

 

15.30: Gruppi di lavoro

1 - Le forme Misericordiose per fare accoglienza- idee e proposte;

2 - Le opportunità per costruire possibilità (P.O.R., finanziamenti, ecc)

3 - Le attività per l’integrazione dei migranti – idee e proposte.

 

17.00: Ritrovo in Plenaria. Sintesi dei gruppi, conclusioni e prossimi step

 

18.30: Aperitivo di comunità

Altri articoli di "Solidarietà"
Solidarietà
16/07/2016
Il fenicottero rosa come simbolo della rinascita di un ...
Solidarietà
14/07/2016
Sono stati 2724 i pugliesi che, in appena 24 ore, hanno ...
Solidarietà
12/07/2016
Il 13 luglio, nel villaggio Arcobaleno di Tricase, ...
Solidarietà
11/07/2016
Il 14 luglio nel Chiostro del Rettorato ...
Tappa a Gallipoli per l'ensemble giudata da Claudio Prima. Lunedì 25 luglio, ore 21, ingresso ...