Cittadini contro il declassamento del “Ferrari”: una lunga marcia di protesta a Casarano

venerdì 26 febbraio 2016

Un consiglio comunale aperto e una marcia nelle vie di Casarano per protestare contro l’ipotesi di declassamento dell’ospedale, prevista nel piano di riordino regionale.

Un consiglio comunale aperto e una marcia nelle vie di Casarano per protestare contro il declassamento dell’ospedale “Francesco Ferrari”.

Hanno partecipato in circa 2500 persone, secondo gli organizzatori, per dire no all’ipotesi, in una serata a cui hanno partecipato i rappresentanti istituzionali di ben 14 realtà comunali del comprensorio (Acquarica del Capo, Alliste, Collepasso, Matino, Melissano, Parabita, Presicce, Racale, Ruffano, Salve, Supersano, Taurisano, Taviano, Ugento). Com’è noto, il piano di riordino ospedaliero, in discussione in questi giorni, prevede la trasformazione del “Ferrari” in struttura di base.

E anche sui social prosegue la protesta con i cittadini, che chiedono al governatore Michele Emiliano di rispettare la storia dell’ospedale casaranese, che secondo i documenti regionali del 2010, rappresenta il secondo ospedale pubblico della provincia di Lecce e uno tra i primi dodici in tutta la Puglia. 

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
27/02/2017
Asl Lecce ha avviato una verifica sulla procedura di ...
Sanità
24/02/2017
La Asl Lecce sta proseguendo, secondo i tempi stabiliti, ...
Sanità
23/02/2017
In Provincia ogni anno più di 500 diagnosi: oltre a ...
Sanità
23/02/2017
Con la firma della convenzione l’ex Municipio in ...
Il Consiglio di Amministrazione della "Popolare Pugliese" ha approvato la situazione economica e patrimoniale ...