Morosi perché poveri, sfrattati due fratelli obesi. Appello alle Istituzioni: "Dateci un tetto"

giovedì 25 febbraio 2016
Due fratelli di Trepuzzi, con un grave problema di obesità, sfrattati in quanto impossibilitati a pagare l'affitto. Appello sulla pagina del Pronto soccorso poveri. 

Poveri e con un grande problema di obesità, sono destinati a diventare dei senza tetto da un'ingiunzione di sfratto. I protagonisti di questa ennesima storia di indigenza sono due fratelli di Trepuzzi, i De Pascalis, che hanno affidato alla pagina Facebook del Pronto soccorso poveri tutto il loro sconforto.  Da lunedì difatti saranno costretti a lasciare la casa in cui vivevano. All'origine dello sfratto, una prolungata morosità, dovuta all'assenza di reddito. Disoccupati, non dispongono difatti neanche di una pensione di invalidità.
Ad occuparsi del loro caso è adesso lo stesso "Pronto soccorso poveri", che rilancia la loro richiesta di aiuto al Prefetto, Claudio Palomba, e al sindaco del paese del Nord Salento, Oronzo Valzano.

Con tono pacato, i due raccontantano così la loro disavventura:

"Amici vicini e lontani e arrivato il momento di salutarvi, non so se sarà un arrivederci o un addio perchè da lunedì prossimo non avrò più un tetto sulla testa. In parole povere io e mio fratello verremmo sfrattati, già da domani incominciamo a svuotare casa prima che ci pignorino qualcosa, quindi avrò un bel po di cose da fare oltre che trovare un posticino dove dormire. Ringrazio tutti per la compagnia che mi avete fatto in tutto questo tempo e vi auguro una buona serata" 
Altri articoli di "Società"
Società
19/09/2017
La Camera civile di Lecce, attraverso il presidente ...
Società
18/09/2017
È quanto ha dichiarato la ministra nel suo ...
Società
18/09/2017
Il Capo dello Stato ha scelto l'Istituto comprensivo ...
Società
18/09/2017
L'incontro è organizzato da Le Terre di Mezzo, ...
Ecco tutti i vincitori delle varie categorie per la gara ciclistica Uisp "Crono campiense".   Grande ...