Marijuana nascosta tra cicoria e cavoli, arrestato ambulante del centro storico. Il video del blitz

mercoledì 24 febbraio 2016
Il blitz della Polizia ieri mattina in via Adua dopo gli appostamenti seguiti alle decine di segnalazioni dei residenti. 

Quasi quattro chili di marijuana nascosti tra cicoria, broccoli e cavoli: la scoperta è degli agenti della Squadra Antidroga della Polizia di Lecce che indagano sulla fiorente attività di spaccio nel centro storico ormai da diverse settimane.

Il proprietario del furgone Berlingo, Skerdian Mecaj, un albanese residente a Lequile, è stato arrestato in flagranza di reato ieri mattina in via Adua ma gli investigatori hanno ragione di credere che sia soltanto uno dei protagonisti dello spaccio in zona “giravolte”.

Le segnalazioni alla Questura dei residenti esasperati sono decine e decine: la compravendita di droga avviene alla luce del sole in via S.Maria del Paradiso, piazzetta D'Ajmo e nei numerosi vicoli del centro storico, spesso difficilmente accessibili alle forze dell'ordine. La quantità di droga sequestrata ieri è ingente ed è probabile che fosse destinata ad altri spacciatori per la vendita al dettaglio in piccole dosi. Gli investigatori sono, infatti, sulle tracce di altre due persone notate nei giorni scorsi durante gli appostamenti.

In casa dell'arrestato i poliziotti non hanno ritrovato altro stupefacente, in tasca aveva però dei cosiddetti “test”: campioni di droga che vengono mostrati a richiesta per far saggiare la qualità della droga all'acquirente. I panetti di marijuana sono stati sequestrati insieme a quattro telefoni cellulari.

Mecaj è stato arrestato e accompagnato in carcere su disposizione del pm Donatina Buffelli.  

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
05/12/2016
L'investimento ieri in viale Leopardi a Lecce: nei guai un ...
Cronaca
05/12/2016
Operazione del nucleo ecologico leccese nel tarantino: sequestrata una cava estrattiva a ...
Cronaca
05/12/2016
Anche nella provincia di Lecce, dato incontrovertibile: la ...
Cronaca
04/12/2016
Il buio, l'assenza di strumentazione e una distrazione sono tra le possibili cause ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...